Il cal­do del­la sta­gio­ne esti­va costrin­ge a rac­co­glie­re i capel­li, cam­bian­do spes­so pet­ti­na­tu­ra. Se sie­te affe­zio­na­te ai vostri capel­li lun­ghi e non vole­te asso­lu­ta­men­te sacri­fi­car­li con un taglio cor­to, le pos­si­bi­li­tà che vi si pre­sen­ta­no sono mol­te­pli­ci. Le accon­cia­tu­re a cui pote­te ricor­re­re sono le più dispa­ra­te, ovvia­men­te devo­no esse­re coe­ren­ti con la fisio­no­mia del viso, con la natu­ra dei capel­li ma soprat­tut­to con la vostra per­so­na­li­tà. Accon­cia­tu­re che, visto il cal­do, devo­no lascia­re respi­ra­re il capel­lo, evi­tan­do la pro­du­zio­ne di sebo in ecces­so ma soprat­tut­to l’inde­bo­li­men­to del­la chio­ma. Vedia­mo assie­me 4 tagli di capel­li che pos­so­no fare al caso vostro per que­sta sta­gio­ne.

  • Fin­to Car­ré. Un’acconciatura mol­to ele­gan­te adat­ta per chi ha i capel­li lun­ghi. Per­met­te di tira­re su i capel­li, in manie­ra mol­to ele­gan­te otte­nen­do un effet­to ondu­la­to ai lati. Una pet­ti­na­tu­ra gla­mour per­fet­ta per le vostre sera­te, vi per­met­te­rà di esse­re diver­se dal soli­to oltre ad ave­re un po’ più di respi­ro.
  • Coda di caval­lo. Ne abbia­mo già par­la­to in que­sto blog. Rac­co­glie­re i capel­li è sem­pre un’ottima solu­zio­ne per esse­re ordi­na­te e cura­te sen­za per­de­re trop­po tem­po. Una accon­cia­tu­ra clas­si­ca, da sfog­gia­re in tan­te varian­ti diver­se. Pote­te sce­glie­re la coda di caval­lo alta, bas­sa, una via di mez­zo oppu­re che crei un effet­to volu­mi­no­so. La più in voga que­sta esta­te è la coda late­ra­le por­ta­ta bas­sa. Maga­ri aggiun­ge­te un det­ta­glio par­ti­co­la­re nei capel­li, per per­so­na­liz­za­re il tut­to, e il gio­co è fat­to.
  • Trec­ce. La trec­cia è il vero must dell’estate, quest’anno si può crea­re in tut­ti i modi. Dal­la più clas­si­ca a quel­la più spet­ti­na­ta, a lisca di pesce oppu­re quel­la fran­ce­se. Mol­to impor­tan­te gio­ca­re sul late­ra­le e asim­me­tri­co, rac­co­glien­do i capel­li da un lato. Trec­ce che par­to­no da metà testa oppu­re dal­la radi­ce, trec­ce che par­to­no dai lati (poco sopra le orec­chie) e si rac­col­go­no die­tro come a dise­gna­re una mez­za coda.
  • Chi­gnon. Una del­le accon­cia­tu­re più fre­sche che c’è. Il fai da te in que­sto caso non è sem­pli­cis­si­mo, ma con un po’ di pra­ti­ca è pos­si­bi­le. Pet­ti­na­tu­ra che può esse­re di diver­so tipo, come chi­gnon a cipol­la, sti­le Car­rie di Sex and the City.

Que­sta sta­gio­ne chi ha i capel­li lun­ghi può pro­prio sbiz­zar­rir­si, oppu­re può deci­de­re per il taglio cor­to nel­le sue varian­ti. E’ mol­to impor­tan­te segui­re la pro­pria fisio­no­mia e la pro­pria per­so­na­li­tà, affi­dan­do­si alle mani di hair sty­li­st esper­ti e qua­li­fi­ca­ti. Per con­clu­de­re, con­si­glia­mo di non stres­sa­re e inde­bo­li­re i capel­li con ecces­si­vi cam­bi di pet­ti­na­tu­ra, cer­can­do di uti­liz­za­re cosme­ti­ci spe­ci­fi­ci e pro­dot­ti natu­ra­li anche al mare.

(Cre­di­ts: http://www.amando.it/bellezza/capelli/acconciature-estive-capelli-lunghi.html)