Molto spesso risulta dif­fi­cile tro­vare un taglio adatto alle nostre esi­genze, in quanto siamo ber­sa­gliati da mille novità, mille nuove ten­denze che ven­gono pro­po­sti dalla società, da inter­net alle rivi­ste di moda. Oggi siamo qui per pro­porre a tutti gli uomini quelle che secondo noi sono le 6 accon­cia­ture migliori per affron­tare al meglio l’estate 2012.
La ten­denza è per tagli liberi, da accon­ciare secondo il pro­prio viso e il pro­prio stile; l’importante è che siano corti oppure di media lun­ghezza e sca­lati. Ma ana­liz­zia­moli meglio nel dettaglio:

  1. Un taglio “a spaz­zola”, molto corto ai lati: nes­sun ciuffo, nes­suna fran­gia. Adatto a chi ha una forma del viso ovale o rotonda, que­sto taglio è l’ideale per chi non bada troppi ai fron­zoli ma punta alla sem­pli­cità e alla velo­cità nella “manu­ten­zione” del capello. Data la sua natura di taglio corto e poco ela­bo­rato, non richiede par­ti­co­lare cura.
  2. Taglio medio lungo, con capelli mossi ma natu­rali, spesso evi­tati per­ché dif­fi­cili da gestire o da por­tare con disin­vol­tura, ma non sono da sot­to­va­lu­tare. La ten­denza vuole il taglio mosso e con fran­gia, per un accon­cia­tura mor­bida e corposa.
  3. Taglio capelli sca­lato, per chi ha uno spi­rito d’artista, il taglio sca­lato acqui­sta dina­mi­cità e grinta, sem­pli­ce­mente spet­ti­nando i capelli e orien­tan­doli in dire­zioni diverse. Un accenno di barba e un out­fit che non segue i soliti canoni com­ple­te­ranno il look da creativo.
  4. Taglio corto e bagnato: ideale per chi ha i capelli fini, si tratta di un taglio di capelli piut­to­sto corto con la fran­gia che, bagnata e con gel, viene por­tata in avanti. E’ un taglio par­ti­co­lar­mente adatto a coloro che hanno la forma del viso a dia­mante.
  5. Taglio disor­di­nato: può essere ese­guito con capelli di media lun­ghezza e si pre­sta mag­gior­mente a chi è ondu­lato di natura. Ideale se si ha un viso qua­drato o dai linea­menti decisi. Spet­ti­nati trat­tati con cere model­lanti che danno soste­gno che sosti­tui­scono quasi com­ple­ta­mente il gel che spesso rende i capelli troppo duri.
  6. Taglio rasato ai lati e ciuffo in alto, magari scol­pito con la bril­lan­tina, o anche riga al lato e capelli quasi dritti con fran­gia che scende dritta di lato ma qui stiamo trat­tando un ano­ma­lia in un pano­rama carat­te­riz­zato da tagli molto liberi e senza obbli­ghi pro­prio per asse­con­dare la stagione.

Ovvia­mente il con­si­glio è di seguire la moda facendo sem­pre atten­zione a restare fedeli al pro­prio stile e soprat­tutto al pro­prio volto senza cari­carsi di aspet­ta­tive che potreb­bero non essere rispet­tate: quello che sta bene ad una per­sona non è detto stia bene ad un’altra e prima di cam­biare radi­cal­mente aspetto e poi pen­tirsi è bene sen­tire il parere di un esperto , per­chè prima di qual­siasi inter­vento la cosa più impor­tante è cono­scere i pro­pri capelli.

(Cre­dits: www.ilcicloneacconciature.it/)