Le pos­si­bi­li­tà di out­fit per le feste di Nata­le e Capo­dan­no 2014 sono mol­te, esi­sto­no, infat­ti, diver­se solu­zio­ni di accon­cia­tu­re don­na dal­le più sem­pli­ci alle più ela­bo­ra­te, ecco qual­che sug­ge­ri­men­to:

  • Coda di caval­lo: accon­cia­tu­ra sem­pli­ce e pra­ti­ca da rea­liz­za­re, può esse­re alta o bas­sa per un look roman­ti­co e si adat­ta a tut­ti i tipi di capel­li da quel­li lisci a quel­li ric­ci;
  • Chi­gnon clas­si­co: pet­ti­na­tu­ra ele­gan­te adat­ta ad ambien­ti sofi­sti­ca­ti e chic, può esse­re fat­ta con capel­li lisci o mos­si e impre­zio­si­ta da trec­ci­ne late­ra­li per ren­der­la più par­ti­co­la­re;
  • Accon­cia­tu­ra retrò: il look anni ’20 e ’50, scel­to da star come Ade­le e Dita Von Tee­se, si adat­ta bene a qual­sia­si tipo di capel­lo e lun­ghez­za, le onde retrò sono faci­li da rea­liz­za­re e dona­no un effet­to vin­ta­ge al look scel­to, sen­za rinun­cia­re alla raf­fi­na­tez­za;
  • Trec­cia: può esse­re quel­la clas­si­ca che scen­de sul­la schie­na o quel­la più gla­mour late­ra­le, inol­tre si pos­so­no crea­re più trec­ce che si riu­ni­sco­no in una sola oppu­re che si rac­col­go­no in uno chi­gnon. Il must di que­sti ulti­mi anni è la trec­cia a spi­ga, per­fet­ta in varie situa­zio­ni, soprat­tut­to se lascia­ta con qual­che ciuf­fo libe­ro per dona­re un effet­to natu­ra­le;
  • Accon­cia­tu­ra futu­ri­sti­ca: chi desi­de­ra stu­pi­re e non pas­sa­re inos­ser­va­ta può spe­ri­men­ta­re pet­ti­na­tu­re che pun­ta­no sul volu­me esa­ge­ra­to dei capel­li;
  • Capel­li sciol­ti: per non rinun­cia­re alla lun­ghez­za, la chio­ma si può esse­re lascia­ta natu­ra­le, l’importante è disci­pli­nar­la, sia si trat­ti di capel­li lisci sia mos­si, entram­bi devo­no esse­re ordi­na­ti e ben cura­ti.

Ognu­no può sce­glie­re la pet­ti­na­tu­ra che desi­de­ra e adat­tar­la al pro­prio taglio di capel­li, soli­ta­men­te chi ha una chio­ma fol­ta e lun­ga rie­sce a rea­liz­za­re mol­ti tipi di accon­cia­tu­re, ma anche chi ha i capel­li cor­ti può model­lar­li, con gel e lac­ca, per otte­ne­re un effet­to spet­ti­na­to o total­men­te liscio.

Per ave­re mag­gio­ri con­si­gli sul tipo di pet­ti­na­tu­ra, da sce­glie­re in base al tipo di abbi­glia­men­to e capel­li, è oppor­tu­no rivol­ger­si al pro­prio par­ruc­chie­re di fidu­cia.

Il con­si­glio del­lo sti­li­sta:

Se per le feste si vuo­le pro­ce­de­re con una pet­ti­na­tu­ra fai da te e rea­liz­za­re un’acconciatura gla­mour, è suf­fi­cien­te pre­sta­re atten­zio­ne a qual­che pic­co­lo truc­co: usa­re degli acces­so­ri per capel­li par­ti­co­la­ri e adat­ti al tema del­la festa o look che si desi­de­ra sfog­gia­re. Appli­ca­re qual­che acces­so­rio o gio­iel­lo per capel­li, come un nastro e fioc­chet­to, può ren­de­re par­ti­co­la­re anche un’acconciatura sem­pli­ce.