Le ten­den­ze capel­li spo­sa per la sta­gio­ne appe­na ini­zia­ta vedo­no chi­gnon clas­si­ci, essen­zia­li e puli­ti da por­ta­re con o sen­za velo, trec­ce di ogni tipo­lo­gia, dal­le late­ra­li a quel­le maxi e, per un’acconciatura sofi­sti­ca­ta, nodi com­ples­si impre­zio­si­ti da pun­ti luce e gio­iel­li. Le pet­ti­na­tu­re quin­di si fan­no sem­pre più essen­zia­li rispet­to alla sta­gio­ne pre­ce­den­te, ecco qual­che idea da ripe­te­re ed ela­bo­ra­re per esse­re per­fet­te nel gior­no più impor­tan­te:

  • La trec­cia –> must imman­ca­bi­le, pro­ta­go­ni­sta degli ulti­mi mesi, è adat­ta a diver­se occa­sio­ni dal­le più infor­ma­li alle sera­te più son­tuo­se. La trec­cia può esse­re late­ra­le con toc­chi roman­ti­ci e capel­li non per­fet­ta­men­te disci­pli­na­ti per crea­re un bel mix con un make-up più mar­ca­to sugli occhi oppu­re par­zial­men­te wild arric­chi­ta da intrec­ci e code in sti­le roc­ka­bil­ly.
  • Il nodo –> si trat­ta di un’acconciatura più easy rispet­to allo chi­gnon ma non per que­sto meno ele­gan­te. Se si han­no capel­li lun­ghi far­lo è sem­pli­ce, è suf­fi­cien­te attor­ci­glia­re le cioc­che e poi anno­dar­le. Esi­ste anche la varian­te a dop­pio nodo, soli­ta­men­te bas­si e con riga in mez­zo.
  • Lo chi­gnon –> pet­ti­na­tu­ra sem­pre chic per ogni occa­sio­ne, può esse­re alto, vapo­ro­so e ribel­le per le più gio­va­ni, oppu­re più disci­pli­na­to e bas­so per momen­ti spe­cia­li e più gla­mour.
  • Le onde –> accon­cia­tu­ra che simu­la lo sti­le natu­ra­le in voga anche per la sta­gio­ne autun­na­le, si fan­no in un atti­mo arro­to­lan­do le cioc­che su una pia­stra pic­co­la allar­gan­do poi il boc­co­lo a favo­re. Que­sta pet­ti­na­tu­ra è adat­ta par­ti­co­lar­men­te a capel­li di media lun­ghez­za, il bob lun­go, infat­ti, si pre­sta per­fet­ta­men­te a quest’acconciatura. Le onde, inol­tre, pos­so­no esse­re anche retrò in sti­le anni ’20.
  • La coda –> anche un’acconciatura data­ta come la coda può esse­re rivi­si­ta­ta e ammo­der­na­ta, ne esi­sto­no tan­te varian­ti da quel­la alta e mos­sa a quel­la bas­sa e vapo­ro­sa, leg­ger­men­te mos­sa oppu­re super liscia.
  • Il semi rac­col­to –> è una via di mez­zo tra i capel­li sciol­ti e la coda, que­sta mini coda alta può esse­re por­ta­ta con abbi­glia­men­to casual oppu­re impre­zio­si­ta da acces­so­ri come fio­ri o gio­iel­li per occa­sio­ni più for­ma­li.
  • Anni ’80 –> tor­na­no sul­le pas­se­rel­le anche le accon­cia­tu­re anni ’80 e i boc­co­li, soprat­tut­to pet­ti­na­tu­ra d’ispirazione vin­ta­ge con­no­ta­te da una maxi fran­gia.
  • Gli acces­so­ri –> una cosa che non può man­ca­re in quest’autunno inver­no, è l’accessorio che va ad arric­chi­re trec­ce, chi­gnon e altre accon­cia­tu­re. L’accessorio può esse­re un cer­chiet­to gio­iel­lo, uno o più fer­ma­gli e anche fio­ri che van­no a impre­zio­si­re e dare risal­to alla pet­ti­na­tu­ra.

Le idee cui ispi­rar­si non man­ca­no!

Infat­ti, le ten­den­ze capel­li per le spo­se sono le più sva­ria­te, a ognu­na la pro­pria, non resta che pro­va­re, ma si con­si­glia sem­pre di rivol­ger­si a un hair­sty­li­st di fidu­cia che sap­pia sug­ge­ri­re l’acconciatura per­fet­ta per il vostro viso in un’occasione così spe­cia­le.

Pho­to Cre­dit: atelieralisaking.it