Sco­pria­mo insie­me qua­li sono i tagli e le accon­cia­tu­re moda per que­sto Nata­le 2011, sen­za tra­la­scia­re i colo­ri e gli acces­so­ri!

  • Accon­cia­tu­re:

Trec­cia

Sen­za dub­bio la trec­cia è una del­le accon­cia­tu­re più tren­dy e attua­li. Che sia una trec­cia sin­go­la, mor­bi­da e bas­sa o più trec­ce per crea­re una accon­cia­tu­ra più com­pli­ca­ta, non sba­glie­re­te.

Per crea­re un accon­cia­tu­ra un po’ sofi­sti­ca­ta e per­chè no roman­ti­ca, pote­te pro­va­re a fare del­le pic­co­le trec­ce (o una sin­go­la) e far­le gira­re intor­no alla testa pun­tan­do­le con for­ci­ne. Se inve­ce ave­te poco tem­po e capel­li abba­stan­za lun­ghi, pote­te segui­re la moda che con­si­glia trec­ce bas­se, late­ra­li e mol­to mor­bi­de con ciuf­fi che esco­no qua­si scom­pi­glia­ti, ma sem­pre mol­to chic. Non dimen­ti­ca­te­vi che esi­sto­no vari tipi di trec­ce, per esem­pio oltre alla clas­si­ca vi con­si­glia­mo quel­la a spi­na di pesce o quel­la all’olandese.

Chi­gnon

Quest’anno è tor­na­to in voga lo chi­gnon, e non può man­ca­re que­sto nata­le. Lo chi­gnon si può por­ta­re bas­so o alto, disor­di­na­to come det­ta la moda del momen­to o per­fet­to per un toc­co ele­gan­te.

Bana­na

Già da qual­che anno usa­tis­si­ma è l’acconciatura a bana­na, un po’ sti­le anni 60, è como­da e adat­ta a tut­ti i gior­ni ma anche a una sera­ta spe­cia­le come quel­la di Nata­le. Per ave­re una bana­na per­fet­ta biso­gna cer­ca­re di ren­der­la il più pos­si­bi­le volu­mi­no­sa, con spaz­zo­la e fer­ro per esem­pio.

Coda di caval­lo

Infi­ne vi segna­lia­mo l’intramontabile coda di caval­lo. Vi con­si­glia­mo di pro­va­re, meglio se ave­te capel­li lun­ghi e lisci, un accon­cia­tu­ra sem­pli­ce e como­da ma allo stes­so tem­po ele­gan­te: fate una coda alta, e copri­te poi il lac­cio con un ciuf­fo di capel­li, facen­do­lo gira­re intor­no e fer­man­do­lo con una for­ci­na in modo che non si veda.

  • Tagli:

Lun­ghi

Se sie­te affe­zio­na­ti ai vostri capel­li medio lun­ghi il trend del momen­to vi con­si­glia un taglio che ren­da la vostra capi­glia­tu­ra ondu­la­ta e mos­sa per un effet­to gla­mour. Inol­tre vi baste­rà por­ta­re i capel­li da un lato per dare un toc­co chic al vostro look. Se ave­te i capel­li drit­ti pote­te pro­va­re con i bigo­di­ni, ma usa­te quel­li più gros­si che cree­ran­no onde più lun­ghe e natu­ra­li.

Cor­ti

Se vole­te osa­re, vi sug­ge­ria­mo un caschet­to cor­to, sti­le anni ‘20 con baset­te più lun­ghe, mol­to alle­gro e sba­raz­zi­no. Se inve­ce vole­te esse­re chic pote­te opta­re per un’acconciatura vapo­ro­sa, vaga­men­te anni ’50.

Se sie­te più tra­di­zio­na­li, resta­no sem­pre mol­to di ten­den­za i tagli asim­me­tri­ci e il taglio net­to con la fran­get­ta.

  • Colo­ri

Per quan­to riguar­da i colo­ri ricor­dia­mo sem­pre che è bene non sco­star­si trop­po dal pro­prio colo­re natu­ra­le. Una tec­ni­ca che per­met­te di otte­ne­re un effet­to schia­ren­te e con rifles­si natu­ra­li è il famo­so sha­toosh (se vuoi sape­re cos’è leg­gi il nostro post di qual­che mese fa “Schia­ri­re i capel­li? Pro­va­te lo sha­toosh!”). Se vi sta bene, quest’anno va mol­to il ros­so, in tut­te le sue gra­da­zio­ni, ma atten­zio­ne a sce­glier­lo sem­pre in base alla vostra car­na­gio­ne.

  • Acces­so­ri

Non dimen­ti­chia­mo­ci dell’importanza degli acces­so­ri, anche per quan­to riguar­da i nostri capel­li. Il must per que­sto Nata­le sono cer­chiet­ti e fer­ma­gli con swaro­ski.