La caduta dei capelli affligge un certo numero di per­sone l’anno, i più col­piti sono gli uomini soprat­tutto di mezza età, ma anche il genere fem­mi­nile è inte­res­sato anche se in maniera minore. Quando ci si accorge che la caduta dei capelli è supe­riore alla norma, que­sta genera ansia e fre­ne­sia, ecco per­ché è impor­tante capire di che tipo di caduta si tratta in quanto potrebbe essere tem­po­ra­nea oppure tra­sfor­marsi in una vera e pro­pria pato­lo­gia. Come distin­guere di che tipo di caduta si tratta?

  • quella tem­po­ra­nea può mani­fe­starsi in seguito ad una cura far­ma­co­lo­gica, a periodi di forte stress, scom­pensi ali­men­tari e nei cambi di sta­gione, e la ricre­scita del capello soli­ta­mente avviene in seguito in modo naturale;
  • la cal­vi­zie, invece, è una pato­lo­gia più com­plessa che richiede uno stu­dio più appro­fon­dito delle cause e una tera­pia tesa a risol­vere o arre­stare il pro­blema, l’Alo­pe­cia ad esem­pio è quella più diffusa.

Ecco 5 con­si­gli per con­tra­stare la caduta dei capelli:

  1. non fumare –> fumare fa male al nostro orga­ni­smo e a chi ci cir­conda, in quanto com­pro­mette la cor­retta fun­zio­na­lità dell’apparato car­dio­cir­co­la­to­rio e respi­ra­to­rio, inol­tre, è dan­noso anche per i nostri capelli. Infatti, il fumo agi­sce da vaso costrit­tore ridu­cendo la quan­tità di ossi­geno nel san­gue e creando così un mal­fun­zio­na­mento dei fol­li­coli pili­feri che, non rice­vendo la giu­sta ossi­ge­na­zione, pro­du­cono capelli più deboli e non in salute;
  2. seguire una dieta bilan­ciata –> l’alimentazione, come abbiamo affer­mato più volte, svolge un ruolo fon­da­men­tale per la salute dei capelli: eccessi o man­canze di certe sostanze hanno effetti imme­diati nega­tivi sulla chioma. Durante i cambi di sta­gione è impor­tante aumen­tare il con­sumo di frutta e ver­dura per for­nire vita­mine e mine­rali dall’azione anti­os­si­dante del capello;
  3. evi­tare situa­zioni stres­santi –> l’umore e lo stato psi­co­lo­gico in cui si trova una per­sona è impor­tante per­ché influi­sce sulla salute dei capelli. Quando que­sta vede una caduta di una certa rile­vanza, perde stima in se stesso e viene a man­care quell’allegria e iro­nia che ogni giorno dovremmo avere;
  4. non abu­sare di pro­dotti per capelli –> i pro­dotti per la bel­lezza e lo sty­ling della chioma devono essere uti­liz­zati nella giu­sta misura, per­ché pos­sono aggra­vare le diverse pro­ble­ma­ti­che del capello cau­sando, in alcuni casi, irri­ta­zioni del cuoio capelluto;
  5. rivol­gersi a un tri­co­logo spe­cia­li­sta –> la prima solu­zione per pre­ve­nire i pro­blemi dei capelli è rivol­gersi a un cen­tro tri­co­lo­gico. Attra­verso una prima visita è pos­si­bile indi­vi­duare le vere cause della caduta e stu­diare una cura effi­cace per con­tra­stare la caduta o risol­vere altri pro­blemi legati al capello.

Que­sti sono solo alcuni dei con­si­gli per pre­ve­nire la caduta dei capelli, ovvia­mente trat­tan­dosi di un argo­mento com­plesso e per que­sto vasto, è stato pos­si­bile dare delle prime indi­ca­zioni per indi­vi­duare il problema.

Photo Cre­dit: tantasalute.it