I capelli grassi sono cau­sati da molti fat­tori: un pro­blema ormo­nale, l’uso ecces­sivo di far­maci, una dieta troppo ricca di grassi e zuc­cheri, l’inquinamento, uno shock emo­tivo e anche il lavag­gio fre­quente con pro­dotti sba­gliati. Spe­cial­mente nella sta­gione estiva può veri­fi­carsi una ecces­siva pro­du­zione seba­cea e un accu­mulo di grasso nel cuoio capel­luto. Per curare i capelli grassi spesso occor­rono alcuni pic­coli accor­gi­menti e cam­biare alcune abitudini.

  • Evi­tare cibi ric­chi di grassi. Atten­zione ai grassi, che vanno con­su­mati con mode­ra­zione, le vita­mine invece sono pre­ziose e vanno con­su­mate in abbon­danza, man­giando frutta e ver­dura almeno una o due volte al giorno. Bere molta acqua e dimi­nuire note­vol­mente il con­sumo di alcolici.
  • Uti­liz­zare uno sham­poo deli­cato e non agres­sivo a base oleosa che con­ten­ga prin­cipi fun­zio­nali ad azione sebo rego­la­trice. I capelli devono essere lavati fre­quen­te­mente e con deci­sione, (una o due volte al giorno nella sta­gione estiva). E’ neces­sa­rio appli­care il pro­dotto e mas­sag­giare con deci­sione, tenere lo sham­poo un minuto o due in testa e risciac­quate i capelli in modo accu­rato. Si pos­sono fare due pas­sate, la prima grat­tando accu­ra­ta­mente e risciac­quando subito, la seconda lasciando in posa lo sham­poo per 3 – 4 minuti per poi risciacquare.
  • Atten­zione a phone e pia­stra. Non asciu­gare i capelli con aria troppo calda e non abu­sare della pia­stra. Tam­po­nare i capelli dopo averli lavati ed uti­liz­zare il phon a tem­pe­ra­ture moderate.
  • Limi­tare l’utilizzo di gel e cera. In que­sta sta­gione è oppor­tuno dimi­nuire l’uso di gel e cera, se uti­liz­zati però è obbli­ga­to­rio sce­gliere una tipo­lo­gia par­ti­co­lar­mente deli­cata che non aumenti il grasso in eccesso.
  • Fare impac­chi con maschere natu­rali. Maschere come quella a base di argilla pos­sono essere molto utili per assor­bire il sebo in eccesso. Que­sto trat­ta­mento può essere fatto ogni due set­ti­mane o meglio ancora ogni 5 – 6 giorni. Altri impac­chi utili sono quelli a base di limone o menta che rin­fre­scano la cute e rego­lano la pro­du­zione si sebo.

Oltre a que­sti pic­coli rimedi, può essere indi­cato ricor­rere a bio­trat­ta­menti, per garan­tire un risul­tato mag­giore. Va asso­lu­ta­mente evi­tata l’auto-prescrizione di far­maci o medi­ci­nali per­ché il rischio che la situa­zione peg­giori è altis­simo. cosi facendo. Con­si­gliamo di con­sul­tare un tri­co­logo spe­cia­li­sta per valu­tare l’entità del pro­blema ed avere infor­ma­zioni più pre­cise e det­ta­gliate. Se volete porre qual­che domanda spe­ci­fica, vi invi­tiamo ad inte­ra­gire su Rispo­ste Capelli, il nuovo sito di domande e rispo­ste sul mondo della salute del capello.