I capelli tinti hanno biso­gno di molte cure. Il colore e il sole pos­sono rovi­nare ine­so­ra­bil­mente la cute. Nel momento in cui i capelli ven­gono tinti per la prima volta, la bar­riera natu­rale che pro­tegge la chioma è rimossa dalle sostanze chi­mi­che con­te­nute nelle tin­ture per capelli. Di con­se­guenza, i capelli non sono più pro­tetti e rischiano mag­gior­mente di essere danneggiati.

Vediamo assieme 5 con­si­gli pra­tici per man­te­nere anche dopo la tin­tura capelli belli e in salute.

  1. Usare uno sham­poo spe­ci­fico, il colore durerà più a lungo. I lavaggi dovreb­bero essere limi­tati ad un mas­simo di tre alla set­ti­mana. Il pro­dotto scelto fa la dif­fe­renza: meglio sce­gliere sham­poo e bal­samo pen­sati appo­si­ta­mente per capelli tinti, privi di sol­fati, che pos­sono sco­lo­rare il capello e ren­derlo opaco.
  2. Meglio lavare con acqua tie­pida, se troppo calda può deco­lo­rare prima il capello e inde­bo­lirlo. Per la piscina è oppor­tuno, prima di indos­sare la cuf­fia, inu­mi­dire la capi­glia­tura e pas­sare un po’ di balsamo.
  3. Com­bat­tere la sec­chezza con il bal­samo. I capelli colo­rati hanno biso­gno di più idra­ta­zione, per que­sto è neces­sa­rio trat­tarli con sieri o bal­sami nutrienti. Ogni tanto potrebbe essere una buona idea rivol­gersi ad un cen­tro spe­cia­liz­zato per un trat­ta­mento pro­fes­sio­nale, magari elimina-tossine, in modo da rido­nare lucen­tezza alla chioma. Per una coc­cola casa­linga è pos­si­bile pre­pa­rare un bal­samo fai-da-te mischiando in parti uguali avo­cado, olio di man­dorla e olio di vita­mina E: appli­carlo sui capelli umidi e lasciarlo in posa per 10 minuti.
  4. Nascon­dere la ricre­scita con qual­che trucco. Non è neces­sa­rio ritin­gere tutti i capelli appena com­pare la ricre­scita: esi­stono pro­dotti pen­sati appo­si­ta­mente per coprire le radici. Anche dare un po’ di volume può aiu­tare a masche­rarla. Per otte­nerlo, distri­buire uni­for­me­mente una noce di mousse per capelli sulla chioma umida, spruz­zare un po’ di lacca fra le cioc­che e asciu­gare uti­liz­zando una grande spaz­zola rotonda, tirando i capelli verso l’alto e indi­riz­zando l’aria sulle radici.
  5. Se è la prima volta che effet­tuate la tin­tura, è più sicuro comin­ciare con un colore semi per­ma­nente, che va via dopo pochi lavaggi.

Per con­clu­dere, con­si­gliamo di rivol­gersi ad un esperto del set­tore. Colo­rare i capelli a casa è un’opportunità ormai alla por­tata di tutti ma la dif­fe­renza sul risul­tato è note­vole. È oppor­tuno rivol­gersi ad un par­ruc­chiere pro­fes­sio­ni­sta, in quanto è in grado di stu­diare bene il colore a seconda dello stile, della forma del viso e della testa, sug­ge­rendo pro­dotti spe­ci­fici per man­te­nere la tintura.