Durante la sta­gione estiva e soprat­tutto in pri­ma­vera la cre­scita dei capelli è sti­mo­lata dal caldo e dai raggi solari, che rie­scono a far cre­scere la chioma più rapi­da­mente. Con l’arrivo dell’autunno i capelli ten­dono a cadere, e con il fatto che il cuoio capel­luto è legato alle varia­zioni ormo­nali, la caduta può risul­tare più accen­tuata, anche se que­sto feno­meno dura poco, gene­ral­mente 1 o 2 mesi al massimo.

Per pre­ve­nire la caduta autun­nale, si pos­sono adot­tare pic­coli e sem­plici accorgimenti:

  1. fare una dieta equi­li­brata: gli ali­men­tari ric­chi di vita­mine aiu­te­ranno i tuoi capelli a supe­rare ogni avversità.
  2. mas­sag­giare il cuoio capel­luto: que­sta “tec­nica” per­met­terà di riat­ti­vare la cir­co­la­zione san­gui­gna e quindi di favo­rire la ricre­scita del capello. Quando fai lo sham­poo mas­sag­gia il cuoio capel­luto con la punta delle dita per qual­che minuto.
  3. man­te­nere la fre­quenza con gli sham­poo: essere costanti nell’applicazione dello sham­poo non acce­lera la caduta dei capelli. Uti­liz­zare sem­pre pro­dotti adatti alle carat­te­ri­sti­che natu­rali dei capelli.
  4. riscia­quare abbon­dan­te­mente e bene i capelli: il risciac­quo aiuta a non appe­san­tirli se fatto cor­ret­ta­mente. Vice­ver­sai, infatti, que­sti ven­gono sof­fo­cati dai pro­dotti usati (anche se adatti alle carat­te­ri­sti­che natu­rali del capello) e pos­sono cadere con più facilità.
  5. se la caduta dura più di due mesi o se perdi i capelli anche in tempi nor­mali, un trat­ta­mento anti­ca­duta sarà cer­ta­mente neces­sa­rio. Con­sulta quindi un cen­tro tri­co­lo­gico specializzato.