Pur­trop­po qua­si tut­ti noi sia­mo tor­na­ti dal­le ferie e ci toc­ca dire che l’estate sta finen­do. Soprat­tut­to per i nostri capel­li: ormai alle soglie di set­tem­bre, dob­bia­mo comin­cia­re a par­la­re di quel­la fase di rici­clo natu­ra­le e del­la cadu­ta dei capel­li in autun­no e a dar­vi qual­che con­si­glio per supe­rar­la con suc­ces­so.

Par­tia­mo da un con­cet­to mol­to sem­pli­ce: è nor­ma­le un ricam­bio di capel­li con l’arrivo dell’autunno. Per­ché ciò avvie­ne? Per­ché, come per le foglie, anche per le nostre chio­me i pros­si­mi mesi sono quel­li del rin­no­va­men­to. I capel­li han­no un loro ciclo di vita natu­ra­le che va sce­man­do in que­sto perio­do e si può, quin­di, nota­re come ne resti­no di più sul pet­ti­ne oppu­re potrem­mo anche tro­var­ne alcu­ni sul cusci­no alla mat­ti­na. Infat­ti quo­ti­dia­na­men­te per­dia­mo dai 50 ai 70 capel­li, ma que­sto nume­ro nei mesi di set­tem­bre – otto­bre può anche supe­ra­re i 100 sen­za che que­sto sia per for­za pre­oc­cu­pan­te per la nostra salu­te.

Il pri­mo con­si­glio che vi dia­mo è, infat­ti, di evi­ta­re di far­vi pren­de­re dal pani­co: è un pro­ces­so di cadu­ta nor­ma­le e fisio­lo­gi­co, che il pani­co può solo aggra­va­re. E’ dimo­stra­to come lo stress sia una cau­sa diret­ta all’alopecia, per cui aiu­tia­mo le nostre cuti innan­zi­tut­to restan­do cal­mi.

In più voglia­mo dar­vi qual­che con­si­glio per aiu­tar­vi ad affron­ta­re la cadu­ta dei capel­li in autun­no nel miglior modo pos­si­bi­le:

  1. ATTENZIONE A FREQUENZA E QUALITA’ DEGLI SHAMPOO: Lavar­si i capel­li tut­ti i gior­ni con i pro­dot­ti giu­sti vi aiu­te­rà a dare la giu­sta puli­zia alla vostra cute per garan­ti­re un miglio­re ricam­bio. Cosa inten­dia­mo per sham­poo giu­sti? Quel­li sen­za sili­co­ni e para­be­ni, i veri nemi­ci per le nostre chio­me che pur­trop­po sono spes­sis­si­mo pre­sen­ti in quel­li da super­mer­ca­to.
  2. MASSAGGIARE IL CUOIO CAPELLUTO: Mas­sag­gia­te­vi il cuo­io duran­te il lavag­gio. Que­sto vi aiu­te­rà a sti­mo­la­re la micro­cir­co­la­zio­ne del cuo­io, fon­da­men­ta­le per soste­ne­re i bul­bi pili­fe­ri nel spin­ge­re la cre­sci­ta dei nuo­vi capel­li.
  3. RISCIACQUO ABBONDANTE: Impor­tan­te effet­tua­re un ulti­mo risciac­quo abbon­dan­te per evi­ta­re di lascia­re resi­dui di sham­poo o bal­sa­mi sul­la cute e le lun­ghez­ze. Con­si­glia­bi­le effet­tuar­lo con l’acqua fre­sca che rin­vi­go­ri­sce la cor­tec­cia del capel­lo.
  4. EVITARE DI ASCIUGARLI IN MANIERA VIOLENTA: Evi­tia­mo di striz­za­re i capel­li per far­ne usci­re l’acqua rima­sta, in manie­ra vio­len­ta ed attor­ci­glian­do­li tra loro. E’ con­tro pro­du­cen­te in quan­to andrà a spez­za­re quel­li già inde­bo­li­ti dal­la sta­gio­ne di ricam­bio. E’ con­si­glia­bi­le inve­ce tam­po­nar­li deli­ca­ta­men­te.
  5. DIETA EQUILIBRATA: Cer­ca­te di ave­re un’alimentazione ric­ca di vita­mi­ne e ome­ga 3, vi sug­ge­ria­mo quin­di quan­ti­tà con­si­sten­ti di frut­ta e pesce, men­tre vi scon­si­glia­mo i gras­si satu­ri che pos­so­no ostrui­re la cir­co­la­zio­ne, fon­da­men­ta­le per man­te­ne­re sani i vostri capel­li.
  6. EVITARE TRATTAMENTI AGGRESSIVI: Se pos­si­bi­le, evi­ta­te di sot­to­por­vi in que­sti mesi cri­ti­ci a trat­ta­men­ti inva­si­vi qua­li: per­ma­nen­ti, sti­ra­tu­re, tin­te, meches etc etc, in quan­to potreb­be­ro esse­re leta­li se effet­tua­ti in que­sta fase deli­ca­ta di ricam­bio. Se ave­te biso­gno di fare una tin­ta per nascon­de­re i capel­li bian­chi, per­ché non pro­va­te le tin­tu­re natu­ra­li di cui vi abbia­mo par­la­to set­ti­ma­na scor­sa?

E per fini­re que­sta pano­ra­mi­ca sul­la cadu­ta dei capel­li in autun­no, voglia­mo por­ci la doman­da chia­ve: quan­do non è più un ricam­bio fisio­lo­gi­co, ma un pro­ble­ma di alo­pe­cia? La rispo­sta è mol­to sem­pli­ce: que­sta fase di ricam­bio può dura­re fino a 2 mesi, poi dovreb­be natu­ral­men­te rie­qui­li­brar­si, se ciò non avvie­ne, vi con­vie­ne rivol­ger­vi ad un cen­tro tri­co­lo­gi­co spe­cia­liz­za­to.

Pho­to Cre­dit: forwallpaper.com