Le accon­cia­ture più in voga il pros­simo anno saranno diverse. Capelli par­zial­mente rac­colti con cioc­che che cadono mor­bide, ma anche pet­ti­na­ture che uni­scono la chioma senza lasciare sfug­gire nem­meno una ciocca. Pas­siamo in ras­se­gna alcune accon­cia­ture con­si­gliate per le feste di Natale e Capodanno.

La pet­ti­na­tura appa­ren­te­mente più sem­plice da rea­liz­zare è la coda di cavallo. Prima di tutto biso­gna averli lun­ghi, poi sce­gliere, in base al tipo di capello, quale coda rea­liz­zare. Ce ne sono di diverso tipo, da quella effetto super pre­ciso, liscis­sima e tira­tis­sima ma esclu­siva e chic, a quella effetto sca­pi­gliato, per­fetta anche per chi ha i capelli ricci e vapo­rosi. Se non avete tempo di andare dal par­ruc­chiere e i vostri capelli non neces­si­tano di par­ti­co­lari cure e atten­zioni per risul­tare in ordine, potete pro­cu­rarvi degli acces­sori per capelli, come roman­tici fioc­chetti o nastri del colore dell’abito (o con­tra­sto), per legarli in maniera chic.

Tra le mol­tis­sime accon­cia­ture da sce­gliere c’è il top knot, più sem­pli­ce­mente cono­sciuto come chi­gnon alto. Que­sta è un’ottima pet­ti­na­tura per le feste, soprat­tutto se andate ad una festa o ad una cena ele­gante. Potete anche pre­fe­rire il clas­sico chi­gnon basso, impre­zio­sito con trec­cine di diverse dimen­sioni per otte­nere un effetto ricercato.

Per chi ama gio­care con il pro­prio stile pro­po­niamo pet­ti­na­ture che non pos­sono pas­sare inos­ser­vate come il fiocco rea­liz­zato con i capelli, un’acconciatura sfog­giata tempo fa da Lady Gaga e ora ripro­po­sto da chiunque.

Se invece la parola d’ordine è retrò, look anni ‘50, come quello sfog­giato da Adele e Dita Von Teese, come anche le accon­cia­ture con onde tipi­che degli anni ’20 ripro­po­ste ulti­ma­mente anche sui più famosi red carpet.

Trecce e trec­cine sono asso­lu­ta­mente un must degli ultimi anni, pur­ché siano ela­bo­rate, par­ti­co­lari, mul­ti­ple o impre­zio­siti da nastrini colo­rati. Se legare i capelli non vi sod­di­sfa, in alter­na­tiva potete accon­ciarli in maniera diversa dal solito: por­tarli late­ral­mente se li avete lun­ghi, e, se sono corti, ispi­rarvi alle pet­ti­na­ture stile anni ’80, che pro­po­ne­vano un gran­dis­simo ciuffo davanti.

Se que­sti con­si­gli non doves­sero bastare potrebbe essere utile rivol­gersi al par­ruc­chiere di fidu­cia o a un cen­tro spe­cia­liz­zato che sarà in grado di aiu­tarvi nella scelta dell’acconciatura giu­sta per le diverse festività.