Quest’anno i tagli di capelli uomo ripren­dono molto gli anni ’50: ordi­nati, vin­tage, mini­mal ma mai scon­tati. I capelli sono por­tati corti con mor­bide onde. Altro trend per que­sta sta­gione è il taglio cor­tis­simo, evi­den­ziato dalle pas­se­relle di Canali, Bur­berry, KTZ; oppure un po’ genio ribelle alla James Dean. Vediamo alcune accon­cia­ture maschili nel dettaglio.

Corto ai lati e lun­ghi al centro

Un capello stile anni 50, corto, ma non rasato, su entrambi i lati della testa, e più lun­ghi sulla parte cen­trale. Un taglio di grande suc­cesso quest’anno, che si ispira al ciuffo ribelle di James Dean in Gio­ventù Bru­ciata. In alter­na­tiva, sem­pre ricor­dando que­gli anni, una riga late­rale da bravo ragazzo. Per creare que­sta accon­cia­tura è neces­sa­ria un’abbondante pas­sata di pro­dotto sui capelli e poi model­lare con le mani o con l’ausilio di un pet­tine. Per repli­care que­sto look, però, è bene tagliare i capelli sol­tanto ai lati e di farli cre­scere al cen­tro. Il ciuffo può inol­tre essere por­tato mor­bido, adat­tis­simo a chi ha i capelli mossi e ribelli.

Cor­tis­simo: trendy e comodo

Il capello maschile que­sto inverno potrà essere cor­tis­simo con uguale lun­ghezza su ogni lato. Una solu­zione comoda che per­mette di non uti­liz­zare gel e phon, ideale per gli uomini che hanno un viso ovale. Un taglio cor­tis­simo ma non rasato, ideale con la barba incolta. Se invece optate per la rasa­tura ai lati è con­si­gliato lasciare i capelli più lun­ghi sopra.

Taglio spet­ti­nato

Capelli lughi o corti l’importante è creare un effetto spet­ti­nato. Un finto disor­dine sul ciuffo o sulle lun­ghezze ricorda gli anni 60 – 70 e crea movi­mento. Biso­gna pre­stare par­ti­co­lare atten­zione a que­sto taglio, spet­ti­nati ma con giu­di­zio! Uti­liz­zare pro­dotti spe­ci­fici ad alta tenuta, oppure non uti­liz­zare alcun pro­dotto ma guar­darsi bene dall’uscire di casa con l’acconciatura da cuscino.

Con la frangia

La fran­gia è un’esclusiva fem­mi­nile ma può adat­tarsi anche al viso maschile. Lunga, ribello o corta, esi­stono diverse varianti: piena per un look più clas­sico, più sfol­tita per un look più moderno. La più uti­liz­zata è però quella cor­tis­sima anche se non per­mette di gio­care con lo sty­ling. Infine, nella scelta della lun­ghezza, è fon­da­men­tale valu­tare la forma del viso.

Que­ste sono alcune accon­cia­ture uomo che andranno di moda quest’anno. Per sce­gliere il taglio più adatto al vostro stile, al viso e alle vostre neces­sità, è bene affi­darsi ad un Hair Sty­list spe­cia­liz­zato che potrà offrirvi con­si­gli preziosi.

P.S.: Atten­zione a non sfrut­tare troppo i capelli con tagli ripe­tuti o con dosi mas­sicce di pro­dotti cosme­tici, pos­sono inde­bo­lire il capello.

(Cre­dits Image: http://www.thewallpapers.org/)