Hai notato una per­dita ecces­siva di capelli nell’ultimo periodo? Potrebbe trat­tarsi alo­pe­cia psicogena.

La rela­zione tra la salute del nostro orga­ni­smo e il nostro stile di vita è stata ampia­mente dimo­strata: eccessi ali­men­tari, fumo e soprat­tutto una vita troppo fre­ne­tica inci­dono nega­ti­va­mente sul nostro benes­sere psi­co­fi­sico col­pendo, in par­ti­co­lare, la bel­lezza della nostra chioma.

L’alopecia psi­co­gena, o più comu­ne­mente alo­pe­cia da stress, gene­ral­mente insorge in con­co­mi­tanza con stress, forme depres­sive o gravi traumi psi­co­lo­gici. Si tratta di una pato­lo­gia par­ti­co­lar­mente insi­diosa per­ché implica, prima di tutto, il ritro­va­mento del pro­prio equi­li­brio psicofisico.

L’alopecia psi­co­gena si pre­senta con areole di forma cir­co­lare estre­ma­mente rade poi­ché la per­dita dei capelli tende ad essere piut­to­sto repen­tina e mas­sic­cia. Que­sto tipo di pato­lo­gia, for­tu­na­ta­mente, non è cica­tri­ziale e non causa danni per­ma­nenti ai fol­li­coli capil­li­feri tut­ta­via pre­senta un alto tasso di reci­dive.

Que­sta pato­lo­gia col­pi­sce soprat­tutto l’area antero-vertice della testa por­tando ad un netto dira­da­mento della zona cen­trale. I prin­ci­pali sin­tomi cor­re­lati a que­sta pato­lo­gia sono:

1. Iper­se­cre­zione seba­cea;
2. Pru­rito del cuoio capel­luto;
3. Indo­len­zi­mento del cuoio capel­luto;
4. Der­ma­tite sebor­roica;
5. Micro-infiammazioni follicolari.

Dia­gno­sti­care l’alopecia psi­co­gena non è sem­pli­cis­simo poi­ché la mag­gior parte dei suoi sin­tomi sono ricon­du­ci­bili anche all’alopecia sobor­roica: è indi­spen­sa­bile, quindi, rivol­gersi ad un tri­co­logo esperto in grado di deter­mi­nare la pato­lo­gia in modo cor­retto e di sug­ge­rirci le cure più appropriate.

Trat­tan­dosi di una pato­lo­gia dovuta, prin­ci­pal­mente allo stress, non è sem­plice indi­care una cura uni­voca per il sem­plice fatto che, di fatto, non è pos­si­bile estir­pare dalla nostra vita ogni causa di stress. Per indi­vi­duare, quindi, la cura più appro­priata è con­si­glia­bile ese­guire un test sul capello.