Il nostro post odier­no, ha come obbiet­ti­vo fare un po’ di chia­rez­za sul ter­mi­ne alo­pe­cia, spes­so usa­to impro­pria­men­te, e defi­nir­ne i vari tipi.

Per alo­pe­cia inten­dia­mo un pro­ces­so di minia­tu­riz­za­zio­ne del capel­lo che può por­ta­re alla sua cadu­ta. Il ter­mi­ne deri­va dal gre­co alò­pex, ossia vol­pe, per­ché vuo­le richia­ma­re l’immagine del­la “cadu­ta a chiaz­ze” tipi­ca del cam­bio del pelo dell’animale.

Già ora, quin­di, è chia­ro come per “alo­pe­cia” non si inten­da una malat­tia del capel­lo, ma sem­pli­ce­men­te il pro­ce­di­men­to di cadu­ta del capel­lo. Quel­la che carat­te­riz­za il ter­mi­ne, è infat­ti il ter­mi­ne che gene­ral­men­te la segue e che ser­ve per iden­ti­fi­ca­re la tri­co­pa­tia.

Vedia­mo le prin­ci­pa­li insie­me:

  • ALOPECIA ANDROGENETICA: Que­sta pato­lo­gia col­pi­sce il 70% degli uomi­ni e il 40% del­le don­ne. E’ dovu­ta all’attività del­la 5al­fa-redut­ta­si che tra­sfor­ma il testo­ste­ro­ne in dii­dro­ste­ro­ne. Con il cala­re di que­sta atti­vi­tà, si minia­tu­riz­za­no i capel­li, fino a sfi­lar­si via.
  • ALOPECIA AREATA: Per area­ta, inten­dia­mo una pato­lo­gia che fa cade­re in manie­ra repen­ti­na i capel­li (o altri peli del cor­po) lascian­do del­le zone gla­bre. Que­sto tipo di tri­co­pa­tia può col­pi­re per­so­ne di tut­te le età e non ha una cau­sa ben iden­ti­fi­ca­ta, ma è nota una cer­ta fami­lia­ri­tà gene­ti­ca come anche in inci­den­za psi­co­lo­gi­ca. Gene­ral­men­te sono situa­zio­ni tem­po­ra­nee che pos­so­no rien­tra­re da sole.
  • ALOPECIA PSICOGENA: E’ una par­ti­co­la­re tri­co­pa­tia che vuo­le indi­ca­re una cadu­ta con­ti­nua, con con­se­guen­te effet­to dira­da­men­to, ed è di ori­gi­ne psi­co­lo­gi­ca. Sta­ti acu­ti di ansia, di depres­sio­ne o distur­bi del­la per­so­na­li­tà pos­so­no por­ta­re ad un efflu­vium dei capel­li. In que­sto caso è neces­sa­rio un approc­cio dop­pio: tri­co­lo­gi­co e psi­chia­tri­co.

Ed ecco qua­li sono le prin­ci­pa­li tipo­lo­gie di alo­pe­cia, il nostro con­si­glio – nel caso pen­sia­te di esser­ne affet­ti – è quel­lo di rivol­ger­vi ad un Cen­tro Tri­co­lo­gi­co Spe­cia­liz­za­to.

Pho­to Cre­dit: donnamoderna.com