In autun­no, più che in altre sta­gio­ni, si può nota­re un aumen­to del­la cadu­ta dei capel­li. Non c’è però da pre­oc­cu­par­si, in quan­to si trat­ta di un pro­ces­so natu­ra­le lega­to al cam­bio di sta­gio­ne.

Per aiu­ta­re i nostri capel­li è uti­le segui­re una cor­ret­ta ali­men­ta­zio­ne: per esem­pio, mol­to impor­tan­te è la vita­mi­na B, pre­sen­te in cerea­li e gra­no, e la vita­mi­na A, che si tro­va nel­le caro­te, e in mol­te ver­du­re ver­di, sen­za dimen­ti­ca­re le vita­mi­ne D ed E. Impor­tan­ti sono anche i mine­ra­li come il fer­ro e le pro­tei­ne. In qual­che caso si può anche ricor­re­re a qual­che inte­gra­to­re spe­ci­fi­co.

Anche usa­re pro­dot­ti di qua­li­tà che rispet­ta­no il cuo­io capel­lu­to e il ph, aiu­ta­no a man­te­ne­re sano il capel­lo. Si con­si­glia di mas­sag­gia­re accu­ra­ta­men­te la cute duran­te il lavag­gio e di risciac­qua­re i capel­li con acqua tepi­da.

Pur­trop­po l’inquinamento atmo­sfe­ri­co stres­sa il capel­lo e può quin­di esse­re con­si­de­ra­to una con­cau­sa del­la cadu­ta dei capel­li. C’è da ricor­da­re inol­tre che duran­te la meno­pau­sa, la gra­vi­dan­za, in altre situa­zio­ni in cui gli ormo­ni cam­bia­no e in perio­di di for­te stress, si può pre­sen­ta­re una cadu­ta dei capel­li più abbon­dan­te.