In autunno, più che in altre sta­gioni, si può notare un aumento della caduta dei capelli. Non c’è però da pre­oc­cu­parsi, in quanto si tratta di un pro­cesso natu­rale legato al cam­bio di stagione.

Per aiu­tare i nostri capelli è utile seguire una cor­retta ali­men­ta­zione: per esem­pio, molto impor­tante è la vita­mina B, pre­sente in cereali e grano, e la vita­mina A, che si trova nelle carote, e in molte ver­dure verdi, senza dimen­ti­care le vita­mine D ed E. Impor­tanti sono anche i mine­rali come il ferro e le pro­teine. In qual­che caso si può anche ricor­rere a qual­che inte­gra­tore specifico.

Anche usare pro­dotti di qua­lità che rispet­tano il cuoio capel­luto e il ph, aiu­tano a man­te­nere sano il capello. Si con­si­glia di mas­sag­giare accu­ra­ta­mente la cute durante il lavag­gio e di risciac­quare i capelli con acqua tepida.

Pur­troppo l’inquinamento atmo­sfe­rico stressa il capello e può quindi essere con­si­de­rato una con­causa della caduta dei capelli. C’è da ricor­dare inol­tre che durante la meno­pausa, la gra­vi­danza, in altre situa­zioni in cui gli ormoni cam­biano e in periodi di forte stress, si può pre­sen­tare una caduta dei capelli più abbondante.