Come tut­te le malat­tie psi­co­so­ma­ti­che è pos­si­bi­le affer­ma­re che una rela­zio­ne tra cadu­ta dei capel­li e Cri­si Eco­no­mi­ca esi­ste. Non è cor­ret­to inve­ce affer­ma­re che la cal­vi­zie sia lega­ta esclu­si­va­men­te allo sta­to psi­chi­co dei sog­get­ti che ne sono affet­ti. Un bra­vo tri­co­lo­go ha infat­ti la pos­si­bi­li­tà di indi­vi­dua­re tra­mi­te una sem­pli­ce anam­ne­si par­te­ci­pa­ti­va ese­gui­ta insie­me al pazien­te, alcu­ni trat­ti fon­da­men­ta­li del­la sua vita e soprat­tut­to, qua­li sono i prin­ci­pa­li fat­to­ri ester­ni che lo stan­no col­pen­do cau­san­do la cadu­ta dei capel­li.

Lo stress pro­dot­to dal­la cri­si eco­no­mi­ca col­pi­sce miglia­ia di sog­get­ti in tut­to il mon­do, coin­vol­gen­do in par­ti­co­lar modo quel­le per­so­ne che riten­go­no la pro­pria atti­vi­tà lavo­ra­ti­va a rischio. Non solo, anche la ricer­ca fre­ne­ti­ca di un lavo­ro, per quel­li che non ne han­no uno, rap­pre­sen­ta una fon­te enor­me di affa­ti­ca­men­to e ner­vo­si­smo che può por­ta­re alle più cono­sciu­te malat­tie psi­co­so­ma­ti­che che col­pi­sco­no il der­ma.

Fac­cia­mo quin­di rife­ri­men­to a pso­ria­si, alo­pe­ciader­ma­ti­te che spes­so sono gene­ra­te pro­prio da sta­ti di ansia nei con­fron­ti di una deter­mi­na­ta situa­zio­ne ester­na.

Secon­do alcu­ni stu­di con­dot­ti da pro­fes­sio­ni­sti del­la der­ma­to­lo­gia è pos­si­bi­le affer­ma­re che in un perio­do di cri­si come quel­lo che stia­mo viven­do, cir­ca il 15% dei sog­get­ti affet­ti da cal­vi­zie, ne vie­ne col­pi­to per­ché con­di­zio­na­to dagli avve­ni­men­ti lega­ti all’andamento dell’economia.

Occor­re comun­que spe­ci­fi­ca­re che in gene­ra­le, l’aumento del­le fon­ti ester­ne di stress, può agi­re su una reci­di­va di un pro­ble­ma già regi­stra­to in pre­ce­den­za.

Se anche la cadu­ta dei capel­li non fos­se un pro­ble­ma è comun­que oppor­tu­no sape­re che mol­tis­si­me del­le malat­tie che col­pi­sco­no la pel­le e altre par­ti sen­si­bi­li del cor­po uma­no a con­se­guen­za di uno sta­to psi­co­lo­gi­co insta­bi­le pos­so­no esse­re cura­te o leni­te gra­zie all’intervento di pro­fes­sio­ni­sti qua­li psi­co­lo­gi o esper­ti di yoga ed altre disci­pli­ne che inter­ven­go­no posi­ti­va­men­te sul­lo sta­to d’animo.

Risul­ta comun­que oppor­tu­no rivol­ger­si sem­pre ad un Tri­co­lo­go per una visi­ta di check up qua­lo­ra l’insorgenza del­la cal­vi­zie desti pre­oc­cu­pa­zio­ne al fine di por­re rime­dio, anche tem­po­ra­nea­men­te, alla cadu­ta dei capel­li.