Con l’avanzare dell’età e l’arrivo della meno­pausa, le donne sono mag­gior­mente espo­ste al pro­blema della caduta dei capelli. La chioma rispec­chia lo stato di salute glo­bale psico-fisica di una per­sona ecco per­ché è impor­tante inter­ve­nire per tempo. Spesso i tempi per la cura della caduta dei capelli non sono cor­retti. Si rischia d’intervenire troppo tardi per risol­vere il problema.

La capi­glia­tura, con il tra­scor­rere del tempo, muta in maniera del tutto natu­rale la sua strut­tura e con l’arrivo della meno­pausa i capelli ten­dono ad assot­ti­gliarsi e inde­bo­lirsi per­ché viene meno l’azione pro­tet­tiva degli estro­geni. Negli anni la capi­glia­tura può subire una vera dimi­nu­zione di volume.

Come inter­ve­nire?

A pro­blema di caduta dei capelli riscon­trato, si può cer­care di ridurre il feno­meno seguendo cure ad hoc indi­cate da esperti tri­co­logi dopo avere ese­guito un check up gene­rale della vostra chioma. La tera­pia potrebbe con­si­stere nell’uso di pro­dotti topici spe­ci­fici come sham­poo, lozioni ed altri oppure essere coa­diu­vata da trat­ta­menti con mac­chi­nari appo­siti per sti­mo­lare la micro­cir­co­la­zione del cuoio capel­luto e di con­se­guenza l’attività follicolare.

Come pre­ve­nire la caduta dei capelli?

Le donne che si avvi­ci­nano all’entrata della meno­pausa dovreb­bero, ancor prima, pre­ve­nire l’indebolimento del capello e la suc­ces­siva caduta attra­verso trat­ta­menti spe­ci­fici che vadano ad agire sulla sti­mo­la­zione del ciclo di vita del capello e sulla crea­zione di capelli sani e robu­sti. Que­sto si può fare curando i pro­pri capelli fin da gio­vane, nello spe­ci­fico da 30 o 40 anni.

È fon­da­men­tale ricor­dare quindi che non è suf­fi­ciente inter­ve­nire quando si avvi­sano i primi segni di caduta dei capelli o inde­bo­li­mento, ma è neces­sa­rio pen­sarci prima. Non esi­ste un’età spe­ci­fica per pre­oc­cu­parsi della pro­pria chioma ma si deve col­ti­vare la cul­tura della cura del capello fin da gio­vani per pre­ser­varla da errori che potreb­bero cau­sare la sua caduta in futuro.

Pre­ve­nire è meglio che curare!