Ormai è risa­puto che fumare fa male al nostro orga­ni­smo, tutti ne sono a cono­scenza, ogni anno si fanno cam­pa­gne di sen­si­bi­liz­za­zione con­tro il feno­meno e i danni pro­vo­cati che sono accer­tati e testi­mo­niati cli­ni­ca­mente. Fumare fa male ai nostri organi, appa­rato car­dio­cir­co­la­to­rio e respi­ra­to­rio ed altri, ma può anche far cadere i capelli?

Dall’ultimo son­dag­gio di Euro­ba­ro­me­tro emerge che gli ita­liani sono fra gli euro­pei che fumano meno, sareb­bero, infatti, il 21%, col­lo­can­dosi a fondo clas­si­fica UE ma il feno­meno è ancora lon­tano dall’essere debel­lato. Nono­stante la nota pre­oc­cu­pa­zione che fumare possa pro­cu­rare can­cro ai pol­moni, come altri impor­tanti danni, le per­sone sem­brano molto inte­res­sate a sapere se possa cau­sare anche la cal­vi­zie. Il fumo pro­voca, infatti, invec­chia­mento pre­coce, un aumento delle rughe e un aspetto più pal­lido e non sano, per cui sarebbe facile aggiun­gere alla lista anche la caduta dei capelli ma è neces­sa­rio scen­dere mag­gior­mente nel det­ta­glio. La cal­vi­zie maschile in alcuni casi è dovuta ad ere­di­ta­rietà e gene­tica, per cui irre­ver­si­bile e non può essere impu­tata diret­ta­mente al fumo, invece se la caduta dovesse dipen­dere da altri fat­tori che pos­sono essere curati e risolti, inver­tendo così la ten­denza, allora il fumo può inci­dere nega­ti­va­mente nella salute della chioma. Tec­ni­ca­mente il fumo diret­ta­mente non causa la caduta dei capelli ma può essere un fat­tore che acui­sce mag­gior­mente il feno­meno. Ecco i danni che il fumo può pro­vo­care alla nostra chioma:

  • Disfun­zioni ormo­nali –> le sostanze nocive pre­senti nelle siga­rette pos­sono andare ad aumen­tare i livelli di ormoni andro­geni, come DHEA, DHT e testo­ste­rone, incre­men­tando la pos­si­bi­lità di com­parsa dell’alopecia andro­ge­ne­tica e la con­se­guente caduta dei capelli.
  • Carenza di ossi­geno –> la nico­tina delle siga­rette agi­sce come vaso­co­strit­tore e pro-infiammatorio bru­ciando l’ossigeno e le sostanze nutri­tive nel nostro san­gue. Di con­se­guenza i vasi san­gui­nei non saranno in grado di appor­tare il cor­retto nutri­mento al cuoio capel­luto che pro­durrà così capelli sfi­brati e sot­tili, fino alla caduta degli stessi.
  • Squi­li­bri al cuoio capel­luto –> le par­ti­celle di catrame e nico­tina della siga­retta si depo­si­tano sul cuoio capel­luto e si legano alla nor­male pre­senza di sebo pro­tet­tivo, alte­ran­done il rego­lare fun­zio­na­mento e sti­mo­lan­done la sovrap­pro­du­zione. Si creerà così un tappo di sebo che andrà a sof­fo­care la cute, pro­vo­cando la minia­tu­riz­za­zione del capello.

Infine, si può affer­mare che fumare fa male al nostro corpo e anche ai nostri capelli, ecco per­ché si con­si­glia di non con­ti­nuare con que­sto brutto vizio!