L’Alo­pe­cia può essere dovuta a diverse con­cause, tra que­ste anche la malat­tia autoim­mune che porta l’organismo a ribel­larsi con­tro se stesso. Que­sta pato­lo­gia si può pre­sen­tare in varie forme ed essere inne­scata in altret­tanti modi, uno dei fat­tori sca­te­nanti può essere pro­prio lo stress.

Lo stress psi­co­lo­gico ed emo­tivo, infatti, se pro­lun­gato nel tempo e di forma acuta, può cau­sare seri disor­dini, come ad esem­pio attac­chi d’ansia, depres­sione e anche la cal­vi­zie.

Nei casi di Alo­pe­cia areata non si è in grado di spie­gare con esat­tezza cosa stia suc­ce­dendo al nostro corpo poi­ché si tratta di una pato­lo­gia molto com­plessa e non defi­ni­bile in maniera certa entro deter­mi­nati para­me­tri, non è sem­plice, inol­tre, pre­ve­dere lo svi­luppo della malat­tia ossia se si risol­verà spon­ta­nea­mente oppure se acuirà nel tempo. Nell’Alopecia di tipo autoim­mune, il ciclo di cre­scita del capello si blocca improv­vi­sa­mente nella fase di riposo per un periodo mag­giore e non facil­mente deter­mi­na­bile, cau­sando il con­se­guente dira­da­mento della chioma.

Recenti ricer­che scien­ti­fi­che hanno dimo­strato che lo stress può inte­ra­gire con le cel­lule del sistema immu­ni­ta­rio del nostro orga­ni­smo alte­rando la loro nor­male rispo­sta agli aller­geni e cau­sando pos­si­bili sin­tomi fisici debi­li­tanti. Lo stress, infatti, può tra­smet­tere segnali a deter­mi­nate cel­lule immu­ni­ta­rie e con­trol­lare la difesa del corpo, i masto­citi si atti­vano e rila­sciano sostanze chi­mi­che che pos­sono por­tare all’insorgenza di malat­tie infiam­ma­to­rie o allergie.

Lo stress può pro­vo­care la caduta dei capelli?

Come anti­ci­pato lo stress può inne­scare Alo­pe­cia ma non solo, intensi stress emo­tivi e fisici pos­sono cau­sare una tem­po­ra­nea caduta dei capelli, nota come telo­gen efflu­vium. Uno shock improv­viso o un trauma pos­sono sca­te­nare la per­dita ano­mala dei capelli, in que­ste con­di­zioni il nostro orga­ni­smo devia le risorse verso altre fun­zioni pri­ma­rie tra­la­sciando tem­po­ra­nea­mente quelle non essen­ziali come ad esem­pio il ciclo di cre­scita del capello. Come anti­ci­pato, il ciclo si blocca nella fase di riposo per ripren­dere circa 3 mesi dopo con la fase dello spar­gi­mento e con­se­guente dira­da­mento. Soli­ta­mente il telo­gen efflu­vium dura circa 6 mesi e dovrebbe risol­versi spon­ta­nea­mente, in maniera naturale.

Infine, lo stress può cau­sare impor­tanti riper­cus­sioni sul nostro orga­ni­smo, chioma com­presa, per que­sto è fon­da­men­tale, qua­lora si noti una caduta dei capelli pro­lun­gata e cospi­cua, rivol­gersi a spe­cia­li­sti per un check up dello stato di salute del pro­prio cuoio capel­luto e lo stu­dio dei fat­tori sca­te­nanti che hanno indotto il diradamento.