Con l’arrivo della nuova sta­gione biso­gna pre­stare più atten­zione alla cura dei nostri capelli, poi­ché l’aumento delle tem­pe­ra­ture e dell’umidità pro­voca uno scom­penso al grado d’idratazione del capello, ecco allora che si dovrà inter­ve­nire uti­liz­zando pro­dotti spe­ci­fici. I nostri capelli sono più sot­to­po­sti allo stress dovuto all’azione del sole che tende a sec­care il capello, per que­sto si con­si­glia di appli­care dei pro­dotti, come ad esem­pio le maschere, con­te­nenti sostanze che pos­sano aiu­tare a man­te­nere la cor­retta idra­ta­zione del capello. I pro­dotti con­si­gliati sono soprat­tutto quelli che con­ten­gono par­ti­co­lari sostanze come:

l’estratto di soia
l’olio di Argan
omega 3
vita­mine antiossidanti.

I capelli non vanno difesi sol­tanto dal sole e dall’acqua di mare, ma anche dal cloro della piscina che agi­sce in modo dan­noso, ecco gli effetti principali:

sec­chezza (soprat­tutto delle punte del capello)
opa­cità del colore
dif­fi­cile model­la­zione della capi­glia­tura
odore sgradevole.

I rimedi da adot­tare sono pochi ma effi­caci, come il risciac­quo imme­diato che eli­mina il cloro e l’utilizzo delle sostanze di cui abbiamo par­lato dopo il lavag­gio dei capelli per man­te­nerli mor­bidi.
Seguendo que­ste pic­cole e sem­plici indi­ca­zioni è pos­si­bile man­te­nere la bel­lezza della pro­pria chioma in qual­siasi occasione.

Consiglio:

Nei mesi pri­ma­ve­rili e soprat­tutto estivi si fanno lavaggi molto fre­quenti dei capelli ed è per que­sto che si pre­fe­ri­sce usare un tipo di sham­poo meno aggres­sivo e più dolce, con un ph com­preso tra il 5 e il 7, che deve venire diluito prima dell’uso con un po’ d’acqua.

Per appro­fon­dire l’argomento vi con­si­gliamo di leg­gere il nostro post “come pro­teg­gere i nostri capelli in piscina