Chi non ha mai avuto pro­blemi di capelli grassi almeno una volta nella vita? Si tratta di un disturbo abba­stanza comune che può mani­fe­starsi in certi periodi dell’anno oppure essere cro­nico e carat­te­riz­zare la vostra capi­glia­tura. È un pro­blema abba­stanza fasti­dioso e imba­raz­zante in quanto sem­bra che possa essere dovuto a scarsa igiene ma, in alcuni casi, il sebo si forma anche poco tempo dopo aver lavato la chioma.

Come eli­mi­nare il pro­blema alla radice?

Per prima cosa è impor­tante capire per­ché si forma il grasso e a cosa serve!

La pro­du­zione di sebo su cute e capelli è un feno­meno natu­rale e fisio­lo­gico, si tratta di un sistema di lubri­fi­ca­zione che si occupa di garan­tire la scor­re­vo­lezza del pelo all’interno del fol­li­colo pili­fero, inol­tre, pro­tegge il capello iso­lan­dolo dall’ambiente e con­di­zioni esterne. Il sebo funge quindi da emol­liente per la parte super­fi­ciale della cute e, assieme al sudore, costi­tui­sce il ph cuta­neo che con­corre alla difesa della nostra pelle. Il sebo è for­mato da:

  • acidi grassi 30%
  • cera 25%
  • tri­gli­ce­ridi 25%
  • idro­car­buri 15%
  • cole­ste­rolo 0,5%
  • ph acido

Per­ché il sebo emana cat­tivi odori?

Pro­prio per la sua com­po­si­zione può irran­ci­dire, inol­tre, è oppor­tuno chia­rire che assieme al sebo sono espulsi anche i resi­dui orga­nici della cel­lula che lo con­te­neva che, decom­po­nen­dosi, pro­du­cono il cat­tivo odore.

Come eli­mi­nare i cat­tivi odori?

Per prima cosa si devono fare lavaggi fre­quenti dei capelli, anche tutti i giorni se neces­sa­rio, e usare sostanze deo­do­ranti e rin­fre­scanti come ad esem­pio olii essen­ziali alla menta, euca­lip­tolo, pino, lauro e impac­chi depu­ra­tivi a base di argilla. Si con­si­gliano lavaggi fre­quenti in quanto igie­niz­zare il cuoio capel­luto e capelli per­mette di aspor­tare tutte le impu­rità pre­senti e il sebo in eccesso, è impor­tante grat­tare o mas­sag­giare ener­gi­ca­mente la cute per otte­nere l’effetto ottimale.

È fon­da­men­tale lasciare lo sham­poo in posa qual­che minuto per per­met­ter­gli di agire nel modo cor­retto. Sulle lun­ghezze, inol­tre, è con­si­gliato appli­care pro­dotti idra­tanti come il bal­samo per non ina­ri­dire ecces­si­va­mente il fusto del capello con i lavaggi frequenti.

Si con­si­glia, inol­tre, di con­sul­tare uno spe­cia­li­sta qua­lora il pro­blema dei capelli grassi non dovesse risol­versi seguendo que­sti sem­plici con­si­gli poi­ché potrebbe trat­tarsi di un feno­meno cro­nico dove lo stu­dio delle cause sca­te­nanti è fon­da­men­tale per risol­vere il disturbo.