Si sa, per le donne i capelli sono un’espressione forte della per­so­na­lità: dal taglio, al colore, all’acconciatura, sono mol­tis­sime le oppor­tu­nità per dare una svolta al pro­prio look, gio­cando con gli stili per sen­tirsi in un attimo diverse – più grin­tose, sedu­centi o sem­pli­ce­mente in ordine.

La voglia di cam­biare, in par­ti­co­lare, si fa sen­tire con l’inizio di una nuova sta­gione.. Quali saranno, allora, i trend dell’autunno-inverno 2013 – 14? Le pas­se­relle di ini­zio anno hanno già anti­ci­pato alcune delle ten­denze, che emer­gono anche sfo­gliando in que­ste set­ti­mane le rivi­ste patinate.

Pro­ta­go­ni­sti indi­scussi i lun­ghi, da sem­pre emblema di fem­mi­ni­lità: che siano coto­nati sulle lun­ghezze e con­trol­lati alla radice come visto da Bot­tega Veneta, oppure lisci e con riga al cen­tro come per Cavalli, o ancora tirati all’indietro secondo lo stile di Gucci, il focus sem­bra essere sui volumi, accen­tuati anche dalle frange por­tate corte e aperte come da Louis Vuitton.

Per le medie lun­ghezze la parola d’ordine è, invece, movi­mento: un mosso molto natu­rale, messo in risalto dal taglio sca­lato. Molto sfrut­tato anche l’effetto “wet”, visto tra gli altri da Prada e Missoni.

In primo piano pure i rac­colti, ten­den­zial­mente lasciati mor­bidi per creare un effetto natu­rale oppure dal gusto un po’ retrò, alla Dolce e Gabbana.

Per chi non vuole rinun­ciare alla como­dità di un taglio corto, c’è solo l’imbarazzo della scelta: dal look natu­rale e spet­ti­nato, al corto geo­me­trico, fino ad un look cor­tis­simo e sba­raz­zino, quasi da “maschiac­cio”, per le più audaci. Come Beyoncé, che ha fatto recen­te­mente par­lare di sé per una foto pub­bli­cata sul suo pro­filo Insta­gram che la ritraeva dopo un taglio più che deciso della sua folta chioma (nei giorni scorsi, sul palco si è invece pre­sen­tata con un caschetto asim­me­trico – potere delle extension!).

La novità che più col­pi­sce è senz’altro il ritorno ad uno stile grunge, che rein­ter­preta in chiave moderna l’estetica anni 80/90. Lo si è visto in pas­se­rella da Fendi, che ha pro­po­sto ciuffi punk-chic abbi­nati a trecce, volumi geo­me­trici e sfu­ma­ture ina­spet­tate – dal verde acido, all’azzurro chiaro, al ciclamino.

Stili diversi, quindi, pronti a scen­dere dalle pas­se­relle per diven­tare street style.

E che dire del colore? L’autunno-inverno vedrà pro­ta­go­ni­sti i colori caldi e mor­bidi, con cioc­che colo­rate o sfu­mate che però non cree­ranno ecces­sivo con­tra­sto con la base. A meno di voler osare con colo­ra­zioni decise e arti­fi­ciali – viola, rosa, blu, verde – per un look che sicu­ra­mente non pas­serà inosservato.

Per rin­no­vare il pro­prio stile, comun­que, non ser­vono per forza “colpi di testa” da star (ma chi di noi, almeno una volta nella vita, non si è pre­sen­tato dal par­ruc­chiere con la foto della cele­brity di turno, per imi­tarne il taglio o l’acconciatura?!), sem­pre meglio sce­gliere un look che valo­rizzi il nostro viso e sia espres­sione della nostra per­so­na­lità: i capelli più alla moda, in fondo, sono quelli sani e curati!

Photo Cre­dits: made-in-italy.com