Durante la sta­gione estiva, il calore e i raggi ultra­vio­letti del sole ten­dono a lasciare i capelli opa­chi, sfi­brati, fra­gili e secchi.

Sog­getti all’azione aggres­siva di sole, vento e sal­se­dine, d asciu­gati velo­ce­mente con il phon, i nostri capelli, sul finire dell’estate, risen­tono della poca atten­zione che gli abbiamo riser­vato durante le vancanze.

Per porre rime­dio a que­sta scoc­cia­tura non è neces­sa­rio spen­dere una for­tuna in pro­dotti cosme­tici com­mer­ciali o ricor­rere a trat­ta­menti lun­ghi e fati­cosi pro­po­sti magari dal nostro par­ruc­chiere di fidu­cia. In molti casi infatti anche se con­tri­bui­scono ad eli­mi­nare l’effetto cre­spo del capello, spesso pos­sono peg­gio­rare la situa­zione su capelli molto delicati.

E quindi qual è il metodo più sem­plice per com­bat­tere la sec­chezza dei capelli?

Per far tor­nare a risplen­dere i nostri capelli, elen­chiamo qui di seguito 4 metodi natu­rali, veloci da pre­pa­rare e molto efficaci:

  1. Avo­cado e miele Prendi un avo­cado maturo e 1 cuc­chiaino di miele. Schiac­ciare il frutto e mischiare i due ingre­dienti fino a otte­nere un com­po­sto uni­forme. L’avocado svolge un’intensa azione idra­tante che pene­tra in pro­fon­dità, lasciando i capelli lisci come la seta. Il miele invece aiuta a pulire e a eli­mi­nare i resi­dui dei pro­dotti chi­mici. Appli­care la miscela natu­rale sulla testa e lasciar agire per 20 – 30 minuti, dopo­di­ché lavare e asciugare
  2. Olio di cocco extra­ver­gine Que­sto rime­dio casa­lingo pre­vede di riscal­dare a bagno­ma­ria 2 o 3 cuc­chiai di olio di cocco extra­ver­gine . La quan­tità di olio neces­sa­ria dipende dalla lun­ghezza dei capelli. Ver­sare l’olio caldo, non bol­lente, sui capelli bagnati, e avvol­gere la testa con un asciu­ga­mano anch’esso caldo, rima­nendo in posa per 20 – 30 minuti. Infine, lavare e asciu­gare. E’ con­si­glia­bile appli­care que­sto trat­ta­mento una volta al giorno.
  3. Burro di karitè E’ pos­si­bile rea­liz­zare una maschera per capelli al burro di karité, per farlo avete biso­gno di 1 cuc­chiaino di burro di karitè, 1 cuc­chiaino di olio di karitè, 1 cuc­chiaino di olio di jojoba, 1 cuc­chiaino di olio di ricino, 1 cuc­chiaino di olio di man­dorle dolci e qual­che goc­cia di un olio essen­ziale a vostro pia­cere. Tutti que­sti ingre­dienti vanno fusi a bagno­ma­ria tutti insieme, tranne l’olio essen­ziale che andrà aggiunto dopo. Inu­mi­dite i capelli e sten­dete il pre­pa­rato rac­co­gliendo i capelli den­tro una cuf­fia per capelli. Lasciate agire per un’oretta e mezza. Lavate e asciu­gate.
  4. Yogurt e banana Mischiare un vasetto (circa 170 ml) di yogurt intero natu­rale con una banana, for­mando un com­po­sto omo­ge­neo e spal­ma­bile. Lavare i capelli e appli­care il rime­dio in modo uni­forme sulla testa. Lasciar ripo­sare per 20 – 30 minuti, quindi risciac­quare e asciugare.

E’ bene rivol­gersi ai con­si­gli di un esperto, nel caso in cui que­sti rimedi natu­rali non doves­sero sod­di­sfare , che saprà inter­ve­nire cor­ret­ta­mente e con­fe­rire nuovo benes­sere e una con­di­zione accet­ta­bile alla chioma.

Cre­dits: (http://madameblatt.myblog.it/)