L’autunno è un periodo par­ti­co­lare per la salute dei capelli: la chioma, infatti, appare gene­ral­mente stres­sata a causa di un’esposizione poco coscien­ziosa al sole e par­ti­co­lar­mente inde­bo­lita dai lavaggi più fre­quenti tipici dei mesi estivi.

In que­sta sta­gione è neces­sa­rio, quindi, pren­dersi cura con mag­giore atten­zione dei pro­pri capelli ricor­rendo a pro­dotti spe­ci­fici in grado di ristrut­tu­rare in pro­fon­dità la nostra capi­glia­tura e di rie­qui­li­brarla. Non è raro, nella sta­gione autun­nale, riscon­trare pro­ble­ma­ti­che par­ti­co­lar­mente spi­nose tipi­che di uno squi­li­brio del cuoio capelluto.

La for­fora, o piti­riasi, è sicu­ra­mente uno dei pro­blemi der­ma­to­lo­gici più fre­quenti e fasti­diosi poi­ché, oltre a cau­sare un disa­gio fisico (pru­rito e nei sai più acuti impel­lente biso­gno di grat­tarsi) va ad impat­tare nega­ti­va­mente anche sull’estetica creando un forte disa­gio in chi ne soffre.

Quali sono le cause di que­sto sgra­de­vole pro­blema? Tec­ni­ca­mente la for­fora è cau­sata dal ricam­bio cel­lu­lare, un pro­cesso asso­lu­ta­mente natu­rale che diventa, tut­ta­via, cri­tico quando la desqua­ma­zione si fa più fre­quente tanto da por­tare i resi­dui delle cel­lule morte a cadere.

Stress, ali­men­ta­zione scor­retta, uso ma soprat­tutto abuso di pro­dotti ina­datti, der­ma­tite sebor­roica, pro­blemi ormo­nali: sono que­ste alcune delle cause di un’eccessiva desqua­ma­zione. Com­pren­dere quale sia il fat­tore sca­te­nate in que­sta miriade di pos­si­bi­lità non è sem­plice ed è neces­sa­rio pren­dere in con­si­de­ra­zione un con­trollo der­ma­to­lo­gico per indi­vi­duare uni­vo­ca­mente la causa scatenante.

In attesa di capire l’effettiva causa del pro­blema potete ricor­rere a pro­dotti spe­ci­fici; in com­mer­cio tro­ve­rete linee anti­for­fora in grado di alle­viare, se non altro, l’irritante sen­sa­zione di pru­rito tipica della pitiriasi.

Photo Cre­dit: Rimedi Natu­rali