Oggi vogliamo par­tire da un caso estre­ma­mente comune nelle donne che si rivol­gono ad un cen­tro tri­co­lo­gico: “In seguito ad una dieta ali­men­tare, ho perso X chili, ma anche mol­tis­simi capelli, per­ché?”.

Ecco, la caduta di capelli a seguito di una dieta dima­grante sarà l’argomento di discus­sione di que­sto nostro post: per­ché suc­cede, quali sono le cause, come evi­tarla senza infi­ciare sull’efficacia del regime ali­men­tare e come poter rimediare.

I capelli, per essere forti e sani, hanno biso­gno di rice­vere il giu­sto apporto di ele­menti nutri­tivi attra­verso il san­gue che irrora i bulbi pili­feri che si tro­vano nel cuoio. Molto spesso le donne che si sot­to­pon­gono ad una dieta dra­stica per per­dere peso non si curano di con­ti­nuare a for­nire tutti le sostanze di cui i capelli hanno biso­gno, per cui que­sti ultimi reste­ranno senza la linfa vitale e cadranno.

I prin­ci­pali ele­menti che non devono man­care per la salute del capello sono: le vita­mine, il ferro, lo zinco e la bio­tina. Tali sostanze infatti ser­vono per “far fun­zio­nare” il mec­ca­ni­smo di cre­scita del capello e, se il nostro corpo non ne rico­no­sce la pre­senza in una quan­tità suf­fi­ciente, sem­pli­ce­mente ne bloc­cherà il pro­cesso. Quindi per quelli persi, non ve ne saranno di nuovi. Da que­sto deriva l’effetto dira­da­mento che sarà per voi un cam­pa­nello d’allarme evidente.

Quali sono gli ali­menti che ci aiu­tano a limi­tare la caduta dei capelli a seguito di una dieta dima­grante, pur non met­ten­done a repen­ta­glio l’efficacia?

  • FERRO: Per sup­plire ad una carenza ali­men­tare così deter­mi­nante per la salute del nostro capello, come il ferro, il nostro sug­ge­ri­mento è di inte­grare la vostra dieta con spi­naci e semi di zucca. A fronte di un bas­sis­simo apporto calo­rico, avrete degli ali­menti estre­ma­mente ric­chi di ferro.
  • VITAMINA A: Una carenza di vita­mina A por­terà la vostra cute a sec­carsi, cosa che può essere una diretta causa di alo­pe­cia. In que­sto caso vi con­si­gliamo di assu­mere molti cavoli e broc­coli, in quanto ric­chi della sostanza nutritiva.
  • VITAMINA B: Una vita­mina molto com­plessa, con molte cate­go­rie, la cui carenza però por­terà il cuoio a secer­nere molto grasso, dan­dovi una fasti­diosa sen­sa­zione di unto, prima ancora della caduta. In que­sto caso, oltre all’assunzione di molta ver­dura, vi con­si­gliamo una volta a set­ti­mana di fare un pasto a base di cereali.
  • VITAMINA H: Un’altra vita­mina impor­tante per sti­mo­lare la cre­scita del capello, è la vita­mina H. Potete tro­varla nelle uova, ali­mento con­si­gliato una volta a set­ti­mana in tutte le diete, anche le più drastiche.

L’importante, per evi­tare la caduta dei capelli a seguito di una dieta dima­grante è non affi­darsi a dra­sti­che e non equi­li­brate diete fai-da-te, che pos­sono essere rischiose per la nostra salute, in pri­mis, e per quella delle nostre chiome.
Se però il pro­blema è già ad uno stato acuto, non pos­siamo che con­si­gliarvi di rivol­gervi ad un cen­tro tri­co­lo­gico com­pe­tente che potrà sug­ge­rirvi quale soste­gno dare ai vostri capelli per avere una nuova vita.

Photo Cre­dit: www.vegness.it