A volte, in par­ti­co­lare durante i cambi di sta­gione, è pos­si­bile che i capelli risul­tino sfi­brati e sciu­pati.
Ogni caso è diverso dall’altro e sin­tomi e cure pos­sono essere molto diversi da per­sona a per­sona, ma in genere il pro­blema può essere ovviato con sem­plici impac­chi che si pos­sono creare in casa.
Sono i clas­sici “rimedi della nonna”, accan­to­nati inse­guito al dif­fon­dersi in com­mer­cio di pro­dotti cosme­tici, ma che stanno tor­nando in auge in quanto natu­rali e sem­plici da rea­liz­zare.
In rete si pos­sono tro­vare cen­ti­naia di que­sti impac­chi ma spesso, per quanto pro­met­tano di essere facili da ese­guire, tante volte richie­dono ingre­dienti dif­fi­cili da tro­vare.
Noi vi pro­po­niamo un uti­lizzo alter­na­tivo di alcuni ingre­dienti che potete tro­vare in cucina.

  • Olio d’oliva: l’olio d’oliva è un vero toc­ca­sana per rige­ne­rare pelle o capelli sec­chi, assi­cu­rando mor­bi­dezza e lucen­tezza. Per un effetto imme­diato è suf­fi­ciente spal­marne qual­che cuc­chiaio sui capelli sec­chi e lasciarlo agire per qual­che ora, meglio se tutta la notte.
  • Yogurt: lo yogurt aiuta a ripa­rare i capelli dan­neg­giati e for­ti­fica la strut­tura, per un impacco for­ti­fi­cante mesco­late assieme due cuc­chiai di yogurt ed uno di miele ed appli­ca­teli per tutta la lun­ghezza dei capelli. Lasciate agire per circa un’ora quindi sciac­quate abbondantemente.
  • Cetriolo: uovo e cetriolo assieme pos­sono dare vita ad un ottimo impacco per rige­ne­rare i capelli sciu­pati dal cloro delle piscine. Basta frul­lare assieme un uovo, tre cuc­chiai d’olio d’oliva ed un cetriolo, appli­care il com­po­sto otte­nuto per dieci minuti quindi risciac­quare. Se ripe­tuto una volta al mese i risul­tati sono assicurati.
  • Limone: il limone rap­pre­senta un’ottima solu­zione natu­rale per ammor­bi­dire e luci­dare i capelli spenti ed opa­chi. Non deve essere inse­rito nient’altro, basta aggiun­gere il succo di mezzo limone nell’acqua del risciac­quo per otte­nere imme­dia­ta­mente i capelli più luminosi.

Que­sti sono solo alcuni spunti per curare i capelli in modo natu­rale, ovvia­mente se il pro­blema per­si­ste è sem­pre meglio rivol­gersi ad uno spe­cia­li­sta, in quanto può essere sin­tomo di pro­blemi più gravi.
Vi invi­tiamo però a pro­vare e a farci sapere i risul­tati, o a pro­porci i vostri “rimedi della nonna”.

photo cre­dit: zubrow via pho­to­pin cc