La Bio­tina è una delle meno cono­sciute sot­to­ca­te­go­rie della Vita­mina B (o vita­mina H, se usate la nomen­cla­tura tede­sca) ed è stret­ta­mente legata alla salute dei nostri capelli, poi­ché una carenza può cau­sare delle alte­ra­zioni signi­fi­ca­tive der­ma­to­lo­gi­che, quindi anche dei capelli. Vediamo insieme per­ché e come poter recu­pe­rare even­tuali danni.

  • Bio­tina: Cos’è e come funziona?

Come abbiamo detto in pre­ce­denza la bio­tina è una vita­mina che pos­siamo tro­vare nel latte, nel fegato, nel lie­vito, nei cavol­fiori, nelle noci e nei fagioli. Un caso a parte, che merita un trat­ta­zione più com­pleta, è il caso dell’uovo: la Bio­tina è pre­sente in con­si­stenti quan­tità nell’albume ed, in misura minore, nel tuorlo. Ma il nostro corpo l’assume solo se le uova sono cotte, infatti se crude esse con­ten­gono anche una sostanza, l’avidina, che ne ini­bi­sce l’assorbimento inte­sti­nale. Tale sostanza “scom­pare”, invece, durante la cottura.

La bio­tina è molto impor­tante poi­ché è un coen­zima impie­gato nella pro­cesso meta­bo­lico di assi­mi­la­zione di car­boi­drati, pro­teine e grassi insa­turi. Inol­tre — e que­sta è la parte che più ci inte­ressa — svolge un ruolo di pri­ma­ria impor­tanza nella con­ser­va­zione in salute di pelle, nervi, capelli e ghian­dole sebacee.

  • Cosa può com­por­tare una carenza di bio­tina per i capelli?

Una carenza di bio­tina può com­por­tare degli squi­li­bri der­ma­to­lo­gici molto gravi: pro­voca infatti (sia negl’adulti che nei bam­bini) una desqua­ma­zione del derma che può mani­fe­starsi come eczemi dif­fusi sull’epidermide, men­tre nei capelli può diven­tare causa di der­ma­tite sebor­roica. La der­ma­tite sebor­roica infatti si pre­senta come una desqua­ma­zione del cuoio che, oltre ad i sin­tomi più evi­denti quali capelli grassi, for­ma­zione di for­fora e dolore al cuoio, può com­por­tare anche una caduta dei capelli. Si può quindi indi­vi­duare nella carenza di bio­tina una delle cause della caduta dei capelli.
E’ bene sot­to­li­neare come una carenza di bio­tina sia una con­di­zione molto rare: può avve­nire solo in sog­getti che hanno una dieta a base di uova crude o “cotte” alla coquè e in per­sone che si sot­to­pon­gono a lun­ghe cure a base di anti­bio­tici, in quanto ini­bi­scono la flora inte­sti­nale che non assume cor­ret­ta­mente la sostanza.

  • Come rime­diare?

Cor­reg­gendo la vostra dieta ali­men­tare, inclu­dendo le sostanze ric­che di bio­tina: impor­tante assu­mere almeno una volta a set­ti­mana 2 uova cotte. Per casi più gravi, vi con­si­gliamo anche di rivol­gervi al vostro medico di base per farvi indi­care un inte­gra­tore adatto alla vostra situazione.

Un altro esem­pio di come l’alimentazione sia impor­tante per la salute dei nostri capelli, una carenza vita­mi­nica, come quella della bio­tina, può infatti cau­sare gra­vis­simi danni. Non pren­dia­mole sottogamba.

Photo Cre­dit: http://www.merz-spezial.it/