Ada Nane’, coif­feur e image con­sul­tant, qua­li­fi­cata in tec­ni­che e ser­vizi all’avanguardia per la crea­zione di un’ imma­gine esclu­siva e di ten­denza e spe­cia­liz­zata in Wel­ness Hair Care. Qui di seguito vi ripor­tiamo alcune delle domande che le abbiamo rivolto per quanto con­cerne la caduta dei capelli.

In autunno la per­dita dei capelli sem­bra ine­vi­ta­bile. Come pos­siamo capire se la caduta dei capelli è cir­co­scritta a que­sto periodo o se è cam­pa­nello di allarme della nostra salute?

Autunno e non solo, anche in pri­ma­vera, i capelli hanno un loro ciclo vitale e cadono per dare vita ad un nuovo capello. Fino a 30 capelli al giorno è natu­rale, quando que­sto aumenta si può trat­tare di una caduta anomala.

Quali sono le prin­ci­pali cause?

Tanti sono i fat­tori che con­tri­bui­scono alla caduta: l’ ali­men­ta­zione scor­retta, carenza di vita­mina del gruppo b, fat­tori ormo­nali (gra­vi­danza), fat­tori gene­tici, ma prima di tutto lo stress. I capelli pos­sono essere sog­getti a stress ali­men­tato da colo­ra­zioni o apporti di pro­dotti troppo alca­lini, i quali pro­cu­rano al cuoio capel­luto disi­dra­ta­zione, o stress dalla quo­ti­dia­nità. Mi rife­ri­sco alla ten­sione del cuoio capel­luto, la quale pro­voca poca irro­ra­zione dei vasi san­gui­gni ed anche l’indurimento del col­la­gene cau­sando il sof­fo­ca­mento del bulbo; di con­se­guenza, il capello cade in modo precoce.

Tagliare i capelli é un rime­dio valido?

Tagliare i capelli non con­tri­bui­sce a raf­for­zare la sua ricre­scita (qua­lora dipen­desse da fat­tori descritti prima) ma sicu­ra­mente un capello lungo che cade è una visione più “trau­ma­tica” a livello psi­co­lo­gico rispetto a un capello corto.

I trat­ta­menti chi­mici come colo­ra­zioni o per­ma­nenti pos­sono inci­dere ulte­rior­mente nell’indebolimento della chioma?

Indub­bia­mente si. Tutto quello che passa dal cuoio capel­luto può pro­vo­care un suo impo­ve­ri­mento di idra­ta­zione (ad esem­pio: sham­poo troppo alca­lini, colo­ra­zioni forti, apporti di sostanze chi­mi­che) primo fat­tore per cui il cuoio capel­luto poco idra­tato darà un capello più sot­tile e debole.

É errato lavare i capelli tutti i giorni?

E’ errato lavare i capelli tutti i giorni se non sono ecces­si­va­mente grassi o appe­san­titi dallo smog o da sudore. Ini­ziamo a distin­guere il sem­plice pia­cere di schiu­mare i capelli per sen­tirne il pro­fumo dalla neces­sità e quindi lavarli ogni qual volta li sen­tiamo spor­chi e troppo pesanti. Con­tra­ria­mente a quel che si diceva in pas­sato, oggi lo smog con le sue pol­veri sot­tili pro­voca infiam­ma­zioni dei fol­li­coli, quindi, è indi­spen­sa­bile tenere il cuoio capel­luto pulito e salu­tare per il capello, ma ad una con­di­zione: biso­gna pre­stare par­ti­co­lare riguardo alla qua­lità dello sham­poo e all’apporto di nutri­zione con con­di­tio­ner alle lun­ghezze.

Quali pro­dotti spe­ci­fici biso­gna usare?

Pro­dotti per capelli che man­ten­gano sano equi­li­brio di idra­ta­zione non troppo sgras­santi. Ne esi­stono tanti ma quelli più effi­caci sono quelli senza sol­fati o con sol­fati naturali.

Come si può bloc­care imme­dia­ta­mente la caduta? E come prevenirla?

Bloc­carla nell’immediato è dif­fi­ci­lis­simo. Attual­mente non esi­stono pro­dotti che bloc­chino la caduta per­ché un capello che cade si è “stac­cato” almeno due mesi prima! E’ molto impor­tante tenere il bulbo pili­fero vivo, bene irro­rato, affin­ché venga fuori un altro capello più forte. Esi­stono trat­ta­menti anti-caduta effi­caci a garan­tire la ricre­scita qua­lora ci sia ancora anche la sola pelu­ria. Tra tutti quelli che cono­sco quella più effi­cace e com­pleta e l’Ami­ne­xil di Kera­stase, per­ché oltre a sti­mo­lare la nuova ricre­scita nutre dall’esterno il capello con una par­ti­co­lare mole­cola, la GLUCOLIPIDE, e la MADACASSUSIDE, un’alga del mar morto che leni­sce la cute eli­mi­nando qual­siasi tipo di desqua­ma­zione man­te­nendo sano il cuoio capelluto.

Per chi non vuole pren­der medi­ci­nali o inte­gra­tori può adot­tare cure alternative?

Ci sono diversi ali­menti che con­tri­bui­scono al rein­te­gro di vita­mine del gruppo B, impor­tanti per la ricre­scita, vali­dis­simi i fer­menti lat­tici (Acti­mel) con­ten­gono ami­noa­cidi, come anche il lie­vito di birra naturale.