Qual’è il rap­porto tra ciò che siamo e ciò che man­giamo? Se una volta le donne erano osses­sio­nate solo dal pro­blema della cel­lu­lite, unico male dal carat­tere demo­cra­tico visto che assilla comuni mor­tali e vip, oggi anche loro, insieme agli uomini con l’avanzare degli anni, e non solo, hanno il loro da fare con il corpo e con la per­dita dei capelli.

L’alimentazione può venire in aiuto, basta seguire poche pic­cole accor­tezze ali­men­tari che pos­sono essere d’aiuto per chi sof­fre di que­sto problema.

Latte, carne, pesce, uova, legumi non dovreb­bero mai man­care per avere una chioma da leone. Dallo iodio allo zinco, dagli omega 3 al sele­nio e magne­sio, per non dimen­ti­care il ferro e la vita­mina B6 tutti apporti che sem­brano rin­for­zare e miglio­rare la tenuta dei capelli.

La varietà dei pro­dotti da poter inse­rire nel menù sem­bra accon­ten­tare dav­vero tutti, dagli amanti del pesce ai car­ni­vori con­vinti, dai salu­ti­sti ai vege­ta­riani. Una buona pro­po­sta da inse­rire in un menù attento anche agli effetti sulla cal­vi­zie potrebbe essere il con­sumo di uova e asparagi.

Insa­lata di uova bar­zotte e aspa­ragi con acciu­ghe e con­di­mento alle olive verdi
INGREDIENTI per 4/6 per­sone
400gr patate di pasta bianca
1 maz­zetto di aspa­ragi
8 uova
1 vaschetta di cre­scione gio­vane
16 filet­tii di acciu­ghe
Con­di­mento fatto con olive verdi (150 gr olive senza noc­ciolo, 1 spic­chio d’aglio, 1 scorza limone grat­tu­giata fina, succo di limone, 125 gr olio extra ver­gine di oliva, 1 cuc­chiaio brandy)

LAVORAZIONE
Per la salsa ideale è avere un robot, un frul­la­tore oppure qual­siasi altro sistema che ci per­metta di frul­lare il tutto insieme per creare una salsa che use­remo per con­dire l’insalata
Le patate dovranno essere les­sate e poi pelate, circa 10 –12 minuti di ebol­li­zione. Ancora da calde tagliare le patate a fet­tine.
Gli aspa­ragi vanno sbol­len­tati per circa 2 minuti in acqua appena salata, una volta sco­lati andranno pas­sati sotto dell’acqua ghiac­ciata e nuo­va­mente sco­lati.
Per le 8 uova 6 minuti e mezzo in acqua in ebol­li­zione. Andranno poi sgu­sciate e tagliate a metà.

PRESENTAZIONE FINALE
Sui piatti met­tiamo metà del for­mag­gio, poi le patate e metà degli aspa­ragi. Ver­sare metà del con­di­mento e poi in sequenza le uova, le acciu­ghe, il resto degli aspa­ragi del cre­scione e il condimento.

Per chi non ama le acciu­ghe un’alternativa può essere il bacon oppure lo speack reso prima croc­cante. In que­sto caso per il con­di­mento pos­siamo usare della crema all’aceto bal­sa­mico, olio extra ver­gine di oliva, sale e pepe.

Vi diamo anche le ricette, cosa volete di più?