Gli euro­pei 2016 sono ormai ini­ziati e, oltre ad essere un’importante com­pe­ti­zione spor­tiva è anche una pas­se­rella media­tica per i cal­cia­tori che attra­verso accon­cia­ture capelli biz­zarre det­tano legge in mate­ria di look maschile.

È noto a tutti che gli euro­pei rap­pre­sen­tano una pas­se­rella per i gio­ca­tori che per l’occasione sfog­giano look capelli e tagli uomo piut­to­sto stra­va­ganti. Negli anni abbiamo assi­stito a diverse mode capelli sui campi di cal­cio, dalle famose trec­cine alla Gul­lit, che ha repli­cato anche Davids, fino ad arri­vare ai tagli uomo alla Pogba. Anche in que­sto euro­peo alcuni cal­cia­tori si fanno notare per un look particolare.

La nostra nazio­nale ita­liana vanta tra le sue fila alcuni dei gio­ca­tori più fasci­nosi del cam­pio­nato, eti­chet­tati anche come sex sym­bol, come ad esem­pio Pellé che con il suo taglio un po’ retrò e ordi­nato segue la moda del momento che vede appunto un ritorno ad accon­cia­ture tipi­che degli anni ’50, disci­pli­nate ed ele­ganti. Tagli e pet­ti­na­ture di que­sto tipo per­met­tono di gestire la chioma con estrema faci­lità e di poterla esporre sui campi di gioco, senza spet­ti­narsi. Non man­cano anche tagli uomo più ribelli come ad esem­pio il ciuffo alla Gigi Buf­fon, che porta capelli rasati late­ral­mente e spet­ti­nati sulla parte alta oppure un look più “finto” tra­san­dato come quello di Daniele De Rossi con una barba lunga e una chioma più sel­vag­gia. Insomma, la parola “chiave” è stu­pire e farsi riconoscere.

È impor­tante però sot­to­li­neare che l’utilizzo esa­ge­rato di pro­dotti come gel e lacca per accon­ciare i pro­pri capelli non è con­si­gliato per­ché può dan­neg­giare la chioma e com­pro­met­tere il benes­sere della cute, cau­sando in alcuni casi:

  • aller­gie
  • irri­ta­zioni
  • der­ma­titi.

Per non incor­rere in que­sti rischi è pre­fe­ri­bile sce­gliere pro­dotti i più natu­rali pos­si­bili e uti­liz­zarli con par­si­mo­nia: ecco come rea­liz­zare le accon­cia­ture dei nostri miti cal­ci­stici in tutta sicurezza.

Photo Cre­dit: calcionews24.com