Oggi vogliamo par­larvi di un argo­mento più legato all’estetica che alla tri­co­lo­gia di cui ci occu­piamo di solito: le exten­sion per capelli.

Vogliamo darvi una pano­ra­mica gene­rale di que­sto trat­ta­mento este­tico per le nostre chiome, a cui tante di noi donne si sono rivolte, o hanno pen­sato di farlo. Come fun­ziona? Quali sono i pro e i con­tro? Si può tor­nare indie­tro? A chi con­viene rivol­gersi? Quanto costano?

Diamo una rispo­sta ai più fre­quenti que­siti in merito alle exten­sion per capelli.

  • Cosa sono le exten­sion per capelli?

Sono delle appli­ca­zioni di capelli (sin­te­tici o natu­rali) che vanno ad infol­tire, dare nuovo volume e lun­ghezze alle nostre chiome.

  • In che modo si applicano?

Le tec­ni­che prin­ci­pali di appli­ca­zione sono 5, vedia­mole insieme brevemente:

  1. EXTENSION CON CHERATINA: E’ il metodo più aggres­sivo, con­si­ste nell’attaccare i capelli con una cera – che­ra­tina per l’appunto – fon­den­doli ai nostri capelli natu­rali. Ha come con­tro che poi, per rimuo­verle, è neces­sa­rio usare un acido che inde­bo­li­sce la chioma e vi è il rischio di rimuo­vere, insieme alle appli­ca­zioni finte, anche capelli veri.
  2. EXTENSION CON AGO E FILO: Come dice il nome stesso, que­sta tec­nica con­si­ste nell’attaccare con ago e filo le exten­sion ai nostri capelli, “cucen­doli” insieme. Per stac­carli poi basterà tagliare il nodino.
  3. EXTENSION CON CLIP: Un sistema che potete tran­quil­la­mente appli­care a casa vostra, una volte che vi siate suf­fi­cien­te­mente istruite sulle meto­do­lo­gie di appli­ca­zione delle clip e, anche, sul dove posi­zio­narle per­ché non sia ecces­si­va­mente evi­dente l’aggiunta innaturale.
  4. EXTENSION CON BI-ADESIVO: Un nuovo metodo, inno­va­tivo quanto banale ed intui­tivo, che con­si­ste nell’applicare alla radice delle exten­sion una stri­scia di bia­de­sivo, da andare ad incol­lare alle cioc­che che si vogliono infol­tire. Se sta­rete attente a non appli­carlo sulla cute (in que­sto caso cree­re­ste una irri­ta­zione al vostro cuoio capel­luto), que­sto metodo non avrà con­tro indicazioni.
  5. EXTENSION CON ANELLO: Avete pre­sente vostra nonna che lavo­rava all’uncinetto? Ecco, que­sta tec­nica di appli­ca­zione ve la ricor­derà. Con­si­ste, infatti, nell’applicazione di un anel­lino al vostro capello (che appli­che­rete tra­mite un nodino), al quale verrà aggan­ciata la nuova ciocca. Que­sta tec­nica dura circa un mese, ma ha il pre­gio che le cioc­che pos­sono essere riutilizzate.

  • Per le exten­sion è meglio usare capelli sin­te­tici o naturali?

Potete optare per entrambe le alter­na­tive, ma noi vi con­si­gliamo i capelli natu­rali poi­ché hanno un effetto più natu­rale – per l’appunto – e sono più adat­ta­bili al vostro colore di base. In più potrete pet­ti­narle come volete, in quanto ten­gono tutte le acconciature.

  • Come man­te­nere sani e belli i miei capelli con extension?

Vi con­si­gliamo di uti­liz­zare un sham­poo neu­tro e di lavare i capelli 3 volte a set­ti­mana, pet­ti­nando i capelli con deli­ca­tezza (usate una spaz­zola dai denti mor­bidi) prima di ogni lavag­gio. Appli­cate una maschera idra­tante sulle lun­ghezze almeno una volta a set­ti­mana. Cer­cate di pro­teg­gerle dai nodi: non lavate le vostre chiome a testa in giù e cer­cate di pet­ti­narli almeno un paio di volte al giorno.

  • Se mi pento della mia scelta, posso tor­nare indie­tro senza dan­neg­giare i mie capelli veri?

La rispo­sta più one­sta è: dipende. L’unico metodo di appli­ca­zione che può dan­neg­giare le vostre chiome è quella alla che­ra­tina (che però è il più dura­turo), tutti gli altri sono rime­dia­bili. Vi diamo però qual­che con­si­glio. Non por­tate le exten­sion per un tempo pro­lun­gato, inde­bo­li­ranno la strut­tura dei vostri capelli. Non por­ta­tele se vi siete già pre­ce­den­te­mente sot­to­po­ste a trat­ta­menti chi­mici quali tinte, sti­ra­ture, per­ma­nenti, in que­sto caso potre­ste rovi­nare in maniera impor­tante i vostri capelli che potreb­bero cadere.

  • A chi mi devo rivolgere?

Ad un salone di par­ruc­chiere esperto, dif­fi­date di chi si improv­visa mae­stro in mate­ria. Vi con­si­gliamo, una volta indi­vi­duato un salone che vi sem­bra affi­da­bile, di rac­co­gliere espe­rienze dirette di chi già vi si è sot­to­po­sto per testare la qua­lità effet­tiva dei parrucchieri.

  • Quanto costano?

I prezzi variano, ci risulta dif­fi­cile sbi­lan­ciarci in quanto dipende dalle cioc­che, da quante ne ser­vono nel vostro caso e di quanto vi fanno pagare l’applicazione. In linea gene­rale, le sin­gole cioc­che costano circa 4 euro l’una e ve ne ser­vi­ranno dalle 80 alle 100.

Ecco, abbiamo rispo­sto alle più comuni domande su que­ste appli­ca­zioni este­ti­che, ma – essendo noi un blog sulla caduta dei capelli – vogliamo con­clu­dere ponen­doci il seguente que­sito: pos­siamo usare le exten­sion per capelli come tec­nica per masche­rare l’insorgere della caduta do capelli? La rispo­sta è un secco no. Prima di cadere i capelli infatti sono inde­bo­liti e diven­tano sem­pre più fini, è chiaro come un trat­ta­mento del genere (che resta comun­que inva­sivo, poi­ché inna­tu­rale) andrebbe a inde­bo­lire defi­ni­ti­va­mente le nostre chiome, che cadreb­bero, insieme alle exten­sion, inesorabili.

Photo Cre­dit: hairextensiontape.com