Oggi vogliamo par­lare di uno dei momenti più impor­tanti della vita di una donna e delle sue influenze sulla vita dei suoi capelli: oggi par­le­remo di capelli in gra­vi­danza, prima del parto e dopo di esso.

Come ben sapete durante la gra­vi­danza la donna è sot­to­po­sta a impor­tanti cam­bia­menti ormo­nali; in par­ti­co­lare vi è un aumento sostan­ziale nella pro­du­zione di ormoni fem­mi­nili, gli estro­geni, che per­met­tono ai capelli di attra­ver­sare una fase di ana­gen (la fase ini­ziale di vita del capello, detta anche fase di cre­scita attiva) più lunga di quanto non lo sia nor­mal­mente e che ral­len­tano la pro­du­zione di sebo da parte delle ghian­dole dedi­cate. Oltre all’effetto pro­prio degli ormoni vi è poi quello legato alla pre­senza in gra­vi­danza della pla­centa e alla pro­du­zione di pro­sta­ci­cline che favo­ri­scono il pas­sag­gio del san­gue, con tutte le sostanze nutri­tive da esso tra­spor­tate, dai tes­suti al cuoio capel­luto e di seguito ai bulbi pili­feri. Le con­se­guenze di que­sto sono capelli più forti, con tempi di cre­scita più rapidi, meno pre­di­spo­sti alla caduta, che si spor­cano con meno faci­lità, più lumi­nosi e meno unti. Una spe­cie di magia quindi!

In pochi casi que­sta magia non fun­ziona e si ha pur­troppo l’effetto con­tra­rio: la donna veri­fica un aumento della caduta di capelli, un ingras­sa­mento o insec­chi­mento degli stessi che non pre­sen­tano più il solito vigore. Oltre a dirvi di non pre­oc­cu­parvi, poi­ché si tratta di una fase tem­po­ra­nea che andrà a sta­bi­liz­zarsi insieme a tutto il vostro corpo nei mesi suc­ces­sivi al parto, vi con­si­gliamo di pren­dervi cura delle vostri capelli in gra­vi­danza in maniera natu­rale, magari con­sul­tando gli arti­coli che abbiamo già pub­bli­cato sul nostro sito in cui vi abbiamo descritto alcuni dei migliori rimedi natu­rali per le pro­ble­ma­ti­che appena descritte. Evi­tate l’uso di pro­dotti cosme­tici aggres­sivi; non fanno bene né a voi né al vostro bambino!

Che la gra­vi­danza vi abbia rega­lato chiome lumi­nose e fluenti o, al con­tra­rio, capelli in sof­fe­renza vi dob­biamo avvi­sare che per qual­che tempo dopo il parto la situa­zione potrebbe peg­gio­rare in maniera dra­stica. Il vostro corpo cer­cherà infatti di ritro­vare il suo equi­li­brio e la pro­du­zione di estro­geni crol­lerà repen­ti­na­mente pro­vo­cando l’effetto con­tra­rio a quello avuto fino a que­sto momento, ossia inne­scando nel capello un veloce pas­sag­gio dalla fase di ana­gen alla fase di telo­gen, detta anche più sem­pli­ce­mente, di caduta. Lo stesso effetto è dato dalla pro­du­zione di pro­lat­tina che può gene­rare nelle vostre chiome la ten­denza a sfi­brarsi e un vistoso indebolimento.

Anche in que­sto caso è impor­tante che stiate tran­quille; si tratta di fasi di pas­sag­gio che si con­clu­de­ranno nel tempo natu­rale richie­sto dal vostro corpo per tor­nare alla vita di tutti i giorni. Per cer­care di con­tra­stare gli effetti post-parto vi con­si­gliamo di assu­mere quelle vita­mine e quei sali mine­rali di cui potre­ste essere carenti in que­sta fase attra­verso una dieta attenta e ricca di ver­dure fre­sche, frutta, carne, pesce e legumi. In taluni casi più gravi, potete assu­mere anche degli inte­gra­tori per aiu­tare i vostri capelli.

In gene­rale vi con­si­gliamo di non chie­dere troppo ai vostri capelli in gra­vi­danza, o nella fase imme­dia­ta­mente suc­ces­siva, sot­to­po­nen­doli a lega­ture strette, accon­cia­ture com­pli­cate, tinte o in gene­rale a tutti quei fat­tori di stress che abbiamo più volte descritto nei nostri pre­ce­denti post. Pren­de­te­vene cura nella maniera più natu­rale pos­si­bile e se vi può dare mag­gior tran­quil­lità pre­no­tate una visita con uno dei nostri tri­co­logi, che ana­lizzi il vostro caso con occhio esperto e vi sap­pia con­si­gliare in que­sta fase deli­cata, quanto gioiosa.

Photo Cre­dit: photopin.com