La caduta dei capelli
diventa una vera e pro­pria pato­lo­gia solo quando la quan­tità di capelli persa è note­vole, infatti il ricam­bio è nor­male; que­sto avviene con gra­dua­lità e non è sino­nimo di per­dita legata, appunto, a malattie.

Se la per­dita si pro­trae per un periodo di tempo che va dai 2 ai 3 mesi con­se­cu­tivi, in que­sto caso si con­si­glia di rivol­gersi agli esperti.

La ricerca ha indi­vi­duato mol­te­plici cause che pos­sono por­tare alla caduta dei capelli, le prin­ci­pali sono legate allo stress, all’ansia e all’ali­men­ta­zione. Una sana ali­men­ta­zione può pre­ve­nire que­sto tipo di problema.

Per favo­rire la cre­scita dei capelli è con­si­glia­bile assi­mi­lare pro­teine, che si tro­vano nelle uova, lat­ti­cini, frutta secca. Il Ferro e rame con­te­nuti nei legumi e nei frutti di mare.
Il Cal­cio lo si trova invece nei vege­tali verdi, lat­ti­cini, molluschi.

Per man­te­nere il cuoio capel­luto sano e bello è pre­fe­ri­bile assimilare:

  • Vita­mina A (burro, vege­tali gialli, uova)
  • Vita­mina B (lie­vito di birra, cereali)
  • Vita­mina C (ver­dura e frutta fresca).

Tut­ta­via, la quo­ti­dia­nità non per­mette un’alimentazione ade­guata ed equi­li­brata così impor­tante per la salute dei capelli è bene quindi usare degli inte­gra­tori natu­rali per sop­pe­rire a tali mancanze.