Lo spe­cia­li­sta dei capelli ha un com­pito ben pre­ciso nei riguardi del trat­ta­mento igie­nico ed este­tico dei capelli.
Com­pito che appar­tiene di diritto a quella disci­plina che si chiama cosme­to­lo­gia, in tutte le sue sfac­cet­ta­ture. Sono molti però gli aspetti che inter­ven­gono sul capello deter­mi­nan­done la salute e la bel­lezza. Quando però i capelli, pur senza giun­gere a con­di­zioni pato­lo­gi­che, pre­sen­tano sebor­rea, alo­pe­cia e fra­gi­lità la cosme­to­lo­gia deve cedere il passo all tri­co­lo­gia, non foss’altro che per motivi di competenza.

Il tri­co­logo, infatti, stu­dia i pro­blemi dei capelli e la strut­tura ed il ciclo di vita dei capelli, per com­pren­dere al meglio i pro­blemi legati a que­sto mondo, valu­tando una serie di fattori:

  1. per­dita del capello con radice
  2. rot­tura del capello
  3. dira­da­mento dei capelli
  4. età del paziente
  5. medi­ci­nali assunti
  6. mestrua­zioni, gra­vi­danza, menupausa
  7. malat­tie pregresse
  8. abi­tu­dini dietetiche

L’anamnesi a cui viene sot­to­po­sto il paziente è un’attenta valu­ta­zione del suo per­corso di vita, delle sue abi­tu­dini e delle pro­ble­ma­ti­che riscon­trate facendo rife­ri­mento anche al nucleo fami­liare. Biso­gna valu­tare atten­ta­mente i cosme­tici uti­liz­zati, rac­co­gliendo infor­ma­zioni a livello paren­tale circa casi di cal­vi­zie e di altri pro­blemi dei capelli. Dopo l’anamnesi il tri­co­logo pro­cede all’esame cli­nico dei capelli, ne valuta la strut­tura, la lun­ghezza, la distri­bu­zione nelle zone ove si è mani­fe­stata l’alopecia, ese­guendo un tri­co­gramma. Suc­ces­si­va­mente esa­mina il cuoio capel­luto per rile­vare even­tuali con­di­zioni sebor­roi­che, arros­sa­mento infiam­ma­zione, desqua­ma­zione, infe­zione, cica­trici, alte­ra­zioni pig­men­ta­rie. Pro­cede infine all’esame della cute del paziente per rile­vare even­tuale pre­senza di acne e di segni di andro­ge­niz­za­zione (nel caso delle donne). Da tutti gli esami cli­nici e di labo­ra­to­rio, emer­gerà una situa­zione che lo spe­cia­li­sta sin­te­tiz­zerà in una dia­gnosi cui farà seguire una ade­guata pre­scri­zione per l’attuazione di inter­venti tera­peu­tici sia topici che siste­mici; in suc­ces­sione pre­scrive inan­zi­tutto una accu­rata igiene del capil­li­zio, affi­data a sham­poo, bal­sami, e lozioni cosme­ti­che; a que­sti farà seguire tera­pie e trat­ta­menti di vario genere spe­ci­fici per la pro­ble­ma­tica da trat­tare. Per valu­tare assieme a tri­co­logi spe­cia­li­sti, senza nes­sun impe­gno potete com­pi­lare que­sto check-up del capello, un metodo sem­plice per con­sul­tare un tri­co­logo spe­cia­liz­zato in pro­blemi come la caduta o il grasso in eccesso.