Negli anni se ne sono viste di tutti i colori per la salute dei capelli. Dai rimedi della nonna a cure costo­sis­sime che non per­met­tono di otte­nere i risul­tati sperati.

La cura dei capelli passa quindi sia dalle leg­gende ai rimedi natu­rali che tro­vano sicu­ra­mente fon­da­mento in quelle che sono le pro­prietà orga­no­let­ti­che dei pro­dotti che si vanno ad appli­care sui capelli.

Pare che il Mango sia in grado di man­te­nere sana la capi­glia­tura ripa­rando even­tuali dan­neg­gia­menti occorsi ai capelli.

In par­ti­co­lare ci si rife­ri­sce al pre­zio­sis­simo burro di mango, un vero e pro­prio estratto pro­ve­niente dai semi del frutto, otte­nuto tra­mite spre­mi­tura e pres­sione a freddo.

Oltre ad essere un potente pro­tet­tivo con­tro i raggi UV con note­voli van­taggi per la pelle, pare che l’acido iso­stea­rico con­te­nuto nel burro sia in grado di agire su capelli dan­neg­giati dalla non­cu­ranza o dall’esposizione ad agenti atmo­sfe­rici rido­nando lucen­tezza e limi­tando le dop­pie punte.

Il repe­ri­mento del burro di mango non è sem­pli­cis­simo, ma rivol­gen­dosi a erbo­ri­ste­rie par­ti­co­lar­mente spe­cia­liz­zate è pos­si­bile rice­vere indi­ca­zioni in merito.

I con­si­gli dell’esperto di Prontocapelli.it:

“Dopo un abbon­dante lavag­gio con neces­sa­ria posa dello sham­poo per 5 minuti, risciac­quare con abbon­dante acqua avendo cura di rimuo­vere tutti i resi­dui di sham­poo. Prima di pro­ce­dere con l’asciugatura, appli­care il burro di mango sulle lun­ghezze e soprat­tutto sulle punte al fine di otte­nere oppor­tuna protezione”.

Photo Cre­dit: bangdoll@flickr via pho­to­pin cc