La barba incolta è la ten­denza maschile degli ultimi anni, molto amata anche dalle donne per­ché regala al volto dell’uomo un aspetto più virile. Ma chi per barba incolta intende i peli lasciati cre­scere casual­mente e a dismi­sura, si sba­glia di grosso! La vera ten­denza sta pro­prio nel tenerla curata, rego­lan­dola o rasan­dola almeno ogni tre giorni. Ma quali sono i con­si­gli per una barba lunga e perfetta?

Da una ricerca con­dotta dall’ agen­zia di mood mar­ke­ting com­mu­ni­ca­tion “Found!” emerge che quasi l’80% del mondo fem­mi­nile si dichiara a favore della barba, in quanto sino­nimo di masco­li­nità, sen­sua­lità ed intra­pren­denza. Le donne tro­vano estre­ma­mente sexy una barba incolta e ben curata, men­tre fati­cano a sop­por­tare quella ispida, che graf­fia il viso al momento dello scam­bio di effu­sioni. Da evi­tare dun­que le lun­ghezze ecces­sive, le barbe troppo piene e i baset­toni non curati. Ecco allora i con­si­gli per affa­sci­nare con la pro­pria barba senza arri­vare a somi­gliare ad un naufrago.

Prima di tutto, se non si è capaci di darle la giu­sta forma, è bene recarsi dal bar­biere almeno una volta. Dopo che que­sto avrà com­ple­tato l’opera, basterà dare rego­lar­mente una spun­ta­tina ai peli per­ché man­ten­gano quella stessa lun­ghezza. Chi invece è più teme­ra­rio e vuole occu­parsi da sé di man­te­nere curato il viso bar­buto, può munirsi di regola-barba, spaz­zola, cera e for­bici. Il primo stru­mento va uti­liz­zato se la barba è piut­to­sto fitta o comun­que distri­buita in maniera rego­lare ed aiuta a man­te­nere in ordine la barba dopo tre giorni. Per radere il mezzo cen­ti­me­tro infe­riore della barba del collo va usata l’impostazione lun­ghezza minima, per poi con­ti­nuare verso l’alto aumen­tando gra­dual­mente l’impostazione ogni mezzo cen­ti­me­tro. Solo impo­stando cor­ret­ta­mente la lama si ren­de­ranno omo­ge­nee le linee di pas­sag­gio. La cera si uti­lizza per la barba che supera i 5 mm e per i baffi che ten­dono ad arric­ciarsi. La spaz­zola è utile per dare una dire­zione ai peli che assu­mono posi­zioni con­tro natura, men­tre con la for­bice vanno rego­lati i baffi e la lun­ghezza della barba, che non deve mai essere esa­ge­rata. I più corag­giosi pos­sono sfog­giare una barba piena, che va però curata in modo impec­ca­bile e por­tata solo in caso in cui i peli cre­scano folti, per evi­tare l’ effetto dira­dato. Altro must sono i baffi a ferro di cavallo, un segno par­ti­co­lare di Terry Richard­son, il foto­grafo più tra­sgres­sivo al mondo, ma tanto amati anche dagli indie e dai più stra­va­ganti uomini d’arte.

(Cre­dits: http://www.tuttogratis.it/)