La bar­ba incol­ta è la ten­den­za maschi­le degli ulti­mi anni, mol­to ama­ta anche dal­le don­ne per­ché rega­la al vol­to dell’uomo un aspet­to più viri­le. Ma chi per bar­ba incol­ta inten­de i peli lascia­ti cre­sce­re casual­men­te e a dismi­su­ra, si sba­glia di gros­so! La vera ten­den­za sta pro­prio nel tener­la cura­ta, rego­lan­do­la o rasan­do­la alme­no ogni tre gior­ni. Ma qua­li sono i con­si­gli per una bar­ba lun­ga e per­fet­ta?

Da una ricer­ca con­dot­ta dall’ agen­zia di mood mar­ke­ting com­mu­ni­ca­tion “Found!” emer­ge che qua­si l’80% del mon­do fem­mi­ni­le si dichia­ra a favo­re del­la bar­ba, in quan­to sino­ni­mo di masco­li­ni­tà, sen­sua­li­tà ed intra­pren­den­za. Le don­ne tro­va­no estre­ma­men­te sexy una bar­ba incol­ta e ben cura­ta, men­tre fati­ca­no a sop­por­ta­re quel­la ispi­da, che graf­fia il viso al momen­to del­lo scam­bio di effu­sio­ni. Da evi­ta­re dun­que le lun­ghez­ze ecces­si­ve, le bar­be trop­po pie­ne e i baset­to­ni non cura­ti. Ecco allo­ra i con­si­gli per affa­sci­na­re con la pro­pria bar­ba sen­za arri­va­re a somi­glia­re ad un nau­fra­go.

Pri­ma di tut­to, se non si è capa­ci di dar­le la giu­sta for­ma, è bene recar­si dal bar­bie­re alme­no una vol­ta. Dopo che que­sto avrà com­ple­ta­to l’opera, baste­rà dare rego­lar­men­te una spun­ta­ti­na ai peli per­ché man­ten­ga­no quel­la stes­sa lun­ghez­za. Chi inve­ce è più teme­ra­rio e vuo­le occu­par­si da sé di man­te­ne­re cura­to il viso bar­bu­to, può munir­si di rego­la-bar­ba, spaz­zo­la, cerafor­bi­ci. Il pri­mo stru­men­to va uti­liz­za­to se la bar­ba è piut­to­sto fit­ta o comun­que distri­bui­ta in manie­ra rego­la­re ed aiu­ta a man­te­ne­re in ordi­ne la bar­ba dopo tre gior­ni. Per rade­re il mez­zo cen­ti­me­tro infe­rio­re del­la bar­ba del col­lo va usa­ta l’impostazione lun­ghez­za mini­ma, per poi con­ti­nua­re ver­so l’alto aumen­tan­do gra­dual­men­te l’impostazione ogni mez­zo cen­ti­me­tro. Solo impo­stan­do cor­ret­ta­men­te la lama si ren­de­ran­no omo­ge­nee le linee di pas­sag­gio. La cera si uti­liz­za per la bar­ba che supe­ra i 5 mm e per i baf­fi che ten­do­no ad arric­ciar­si. La spaz­zo­la è uti­le per dare una dire­zio­ne ai peli che assu­mo­no posi­zio­ni con­tro natu­ra, men­tre con la for­bi­ce van­no rego­la­ti i baf­fi e la lun­ghez­za del­la bar­ba, che non deve mai esse­re esa­ge­ra­ta. I più corag­gio­si pos­so­no sfog­gia­re una bar­ba pie­na, che va però cura­ta in modo impec­ca­bi­le e por­ta­ta solo in caso in cui i peli cre­sca­no fol­ti, per evi­ta­re l’ effet­to dira­da­to. Altro must sono i baf­fi a fer­ro di caval­lo, un segno par­ti­co­la­re di Ter­ry Richard­son, il foto­gra­fo più tra­sgres­si­vo al mon­do, ma tan­to ama­ti anche dagli indie e dai più stra­va­gan­ti uomi­ni d’arte.

(Cre­di­ts: http://www.tuttogratis.it/)