Per la don­na i capel­li sono una par­te impor­tan­te di se stes­sa, sono uno stru­men­to di sedu­zio­ne, fan­no par­te dell’immagine e con­no­ta­no este­ti­ca­men­te la per­so­na. Per­de­re i capel­li è un feno­me­no trau­ma­ti­co che col­pi­sce sia uomi­ni sia don­ne, anche se per quest’ultime l’ansia è mag­gio­re. Con il pas­sa­re degli anni una del­le doman­de più comu­ni che si pone una don­na è: che cosa suc­ce­de ai miei capel­li duran­te la meno­pau­sa?

Con l’arrivo del­la meno­pau­sa il cor­po fem­mi­ni­le subi­sce dei cam­bia­men­ti note­vo­li, tra i muta­men­ti fisio­lo­gi­ci prin­ci­pa­li vi è ad esem­pio la dimi­nu­zio­ne del­le secre­zio­ni ova­ri­che che pro­du­co­no in minor quan­ti­tà pro­ge­ste­ro­ne ed estro­ge­ni. Si può esse­re mag­gior­men­te pre­di­spo­sti a malat­tie vasco­la­ri, all’osteoporosi e alla cadu­ta dei capel­li.

In meno­pau­sa i cam­bia­men­ti sono in mag­gior misu­ra sen­ti­ti a livel­lo emo­ti­vo e psi­co­lo­gi­co, alte­ra­zio­ni ormo­na­li sono, infat­ti, fon­te di sbal­zi di umo­re e lo stress gene­ra­to è un fat­to­re che si riper­cuo­te nega­ti­va­men­te sul­la salu­te dei capel­li. Alla situa­zio­ne appe­na descrit­ta, si aggiun­ge la caren­za di alcu­ni mine­ra­li come il cal­cio, il magne­sio e il sili­cio, fon­da­men­ta­li per il cor­ret­to fun­zio­na­men­to dell’organismo e per l’attività fisio­lo­gi­ca del cuo­io capel­lu­to.

Che cosa si può fare per ridurre la caduta dei capelli?

Per con­tra­sta­re la cadu­ta dei capel­li in meno­pau­sa sarà oppor­tu­no evi­ta­re che i fol­li­co­li pili­fe­ri gene­ri­no capel­li sem­pre più fini, minia­tu­riz­za­ti, ed eli­mi­na­re il rischio di giun­ge­re all’atrofizzazione del fol­li­co­lo stes­so e quin­di alla sua tota­le inat­ti­vi­tà. Uno dei mac­chi­na­ri più adat­ti per sti­mo­la­re l’attività fol­li­co­la­re e la micro­cir­co­la­zio­ne del cuo­io capel­lu­to è il tri­co­press, stru­men­to che si tro­va a dispo­si­zio­ne di un cen­tro tri­co­lo­gi­co spe­cia­liz­za­to e uti­liz­za­to da per­so­na­le qua­li­fi­ca­to. In aggiun­ta, anche l’assunzione di deter­mi­na­te sostan­ze vei­co­la­te tra­mi­te il cuo­io capel­lu­to può aiu­ta­re il cor­ret­to fun­zio­na­men­to del cuo­io capel­lu­to, inte­gra­re nutri­men­ti per raf­for­za­re i capel­li è quin­di indi­spen­sa­bi­le.

Si con­si­glia, inol­tre, di assu­me­re cibi ric­chi di vita­mi­ne e fitoe­stro­ge­ni come ad esem­pio la soia, e di segui­re una die­ta sana ed equi­li­bra­ta con ver­du­ra, frut­ta e pro­tei­ne. In gene­ra­le, ma anche per la salu­te dei capel­li, si rac­co­man­da di non fuma­re ed eli­mi­na­re gli alco­li­ci. Tra i trat­ta­men­ti este­ti­ci per capel­li si scon­si­glia­no deco­lo­ra­zio­ni, tin­tu­re e per­ma­nen­ti che potreb­be­ro inde­bo­li­re ulte­rior­men­te i capel­li.

Infi­ne, in un perio­do di tran­si­zio­ne così impor­tan­te, come l’arrivo del­la meno­pau­sa, uno dei con­si­gli miglio­ri è quel­lo di pre­ve­ni­re la cadu­ta dei capel­li, ecco per­ché rivol­ger­si a un cen­tro tri­co­lo­gi­co spe­cia­liz­za­to, è impor­tan­te, degli esper­ti saran­no, infat­ti, in gra­do di for­ni­re il sup­por­to neces­sa­rio.