La cadu­ta dei capel­li afflig­ge un cer­to nume­ro di per­so­ne ogni anno, sia uomi­ni sia don­ne di età diver­se. La per­di­ta si può veri­fi­ca­re per diver­si moti­vi e può trat­tar­si di un feno­me­no tem­po­ra­neo e fisio­lo­gi­co oppu­re diven­ta­re una vera e pro­pria pato­lo­gia. In cer­ti perio­di dell’anno, infat­ti, la cadu­ta dei capel­li è asso­lu­ta­men­te nor­ma­le e fisio­lo­gi­ca, dovu­ta quin­di al ciclo di cre­sci­ta del capel­lo e al suo ricam­bio, que­sta si veri­fi­ca soprat­tut­to duran­te i cam­bi di sta­gio­ne, in pri­ma­ve­ra e autun­no.

La caduta dei capelli può aumentare durante il periodo estivo?

Per chi sof­fre di per­di­ta dei capel­li, la sta­gio­ne esti­va può esse­re sco­rag­gian­te per diver­si moti­vi: si tra­scor­re mag­gior tem­po all’aria aper­ta, ci si espo­ne ai rag­gi sola­ri, si fan­no bagni fre­quen­ti in acqua e i capel­li potreb­be­ro inde­bo­lir­si se non trat­ta­ti e cura­ti nel­la manie­ra cor­ret­ta.

Come prevenire la caduta dei capelli in estate?

Soli­ta­men­te duran­te la sta­gio­ne esti­va ci si lava con più fre­quen­za i capel­li per­ché si ten­de a suda­re mag­gior­men­te, que­sta è una pra­ti­ca asso­lu­ta­men­te posi­ti­va e giu­sta. Biso­gna sfa­ta­re la fal­sa cre­den­za che lavar­si i capel­li trop­po spes­so pos­sa pro­vo­ca­re la cadu­ta dei capel­li, asso­lu­ta­men­te no, anzi igie­niz­za­re il cuo­io capel­lu­to e capel­li rimuo­ven­do tut­te quel­le sostan­ze che vi si pos­so­no depo­si­ta­re favo­ri­sce la nor­ma­le atti­vi­tà del fol­li­co­lo pili­fe­ro e la cre­sci­ta dei capel­li. Ovvia­men­te si note­rà una quan­ti­tà mag­gio­re di capel­li per­si dopo ogni lavag­gio, ma saran­no sola­men­te quel­li che avreb­be­ro dovu­to stac­car­si comun­que, per que­sto si con­si­glia di mas­sag­gia­re ener­gi­ca­men­te la cute e di lavar­li anche tut­ti i gior­ni se neces­sa­rio sen­za alcun timo­re.

La rispo­sta quin­di è no, in esta­te si per­de una quan­ti­tà di capel­li fisio­lo­gi­ca che può aumen­ta­re se la chio­ma diven­ta debo­le per­ché sot­to­po­sta ad agen­ti ester­ni aggres­si­vi e se non pro­tet­ta nel modo giu­sto.

Se si doves­se nota­re una cadu­ta dei capel­li mol­to cospi­cua e pro­lun­ga­ta nel tem­po o repen­ti­na si con­si­glia di con­sul­ta­re uno spe­cia­li­sta del set­to­re pres­so un cen­tro tri­co­lo­gi­co di fidu­cia per chie­de­re una pri­ma visi­ta per capi­re qua­li pos­so­no esse­re le cau­se del­la cadu­ta dei capel­li. Una vol­ta inda­ga­te le cau­se, sarà pos­si­bi­le inter­ve­ni­re con una tera­pia adat­ta.