La caduta dei capelli affligge un certo numero di per­sone ogni anno, sia uomini sia donne di età diverse. La per­dita si può veri­fi­care per diversi motivi e può trat­tarsi di un feno­meno tem­po­ra­neo e fisio­lo­gico oppure diven­tare una vera e pro­pria pato­lo­gia. In certi periodi dell’anno, infatti, la caduta dei capelli è asso­lu­ta­mente nor­male e fisio­lo­gica, dovuta quindi al ciclo di cre­scita del capello e al suo ricam­bio, que­sta si veri­fica soprat­tutto durante i cambi di sta­gione, in pri­ma­vera e autunno.

La caduta dei capelli può aumen­tare durante il periodo estivo?

Per chi sof­fre di per­dita dei capelli, la sta­gione estiva può essere sco­rag­giante per diversi motivi: si tra­scorre mag­gior tempo all’aria aperta, ci si espone ai raggi solari, si fanno bagni fre­quenti in acqua e i capelli potreb­bero inde­bo­lirsi se non trat­tati e curati nella maniera corretta.

Come pre­ve­nire la caduta dei capelli in estate?

Soli­ta­mente durante la sta­gione estiva ci si lava con più fre­quenza i capelli per­ché si tende a sudare mag­gior­mente, que­sta è una pra­tica asso­lu­ta­mente posi­tiva e giu­sta. Biso­gna sfa­tare la falsa cre­denza che lavarsi i capelli troppo spesso possa pro­vo­care la caduta dei capelli, asso­lu­ta­mente no, anzi igie­niz­zare il cuoio capel­luto e capelli rimuo­vendo tutte quelle sostanze che vi si pos­sono depo­si­tare favo­ri­sce la nor­male atti­vità del fol­li­colo pili­fero e la cre­scita dei capelli. Ovvia­mente si noterà una quan­tità mag­giore di capelli persi dopo ogni lavag­gio, ma saranno sola­mente quelli che avreb­bero dovuto stac­carsi comun­que, per que­sto si con­si­glia di mas­sag­giare ener­gi­ca­mente la cute e di lavarli anche tutti i giorni se neces­sa­rio senza alcun timore.

La rispo­sta quindi è no, in estate si perde una quan­tità di capelli fisio­lo­gica che può aumen­tare se la chioma diventa debole per­ché sot­to­po­sta ad agenti esterni aggres­sivi e se non pro­tetta nel modo giusto.

Se si dovesse notare una caduta dei capelli molto cospi­cua e pro­lun­gata nel tempo o repen­tina si con­si­glia di con­sul­tare uno spe­cia­li­sta del set­tore presso un cen­tro tri­co­lo­gico di fidu­cia per chie­dere una prima visita per capire quali pos­sono essere le cause della caduta dei capelli. Una volta inda­gate le cause, sarà pos­si­bile inter­ve­nire con una tera­pia adatta.