La caduta dei capelli affligge ogni anno un certo numero di uomini, soprat­tutto in età matura, che cer­cano di porvi rime­dio pro­vando una tera­pia fai-da-te ed acqui­stando dei trat­ta­menti per arre­stare il pro­blema. Spesso que­sti trat­ta­menti non si rive­lano utili non per­ché non effi­caci ma per­ché non ido­nei. Infatti, alla base di una tera­pia effi­cace deve esserci uno stu­dio del caso e la defi­ni­zione delle cause sca­te­nanti, solo dopo è pos­si­bile pre­scri­vere una cura adatta. Per arre­stare la caduta dei capelli esi­stono molti trat­ta­menti, da quelli con pro­dotti igie­nici appo­siti, a tera­pie stru­men­tali, alla com­bi­na­zione di entrambe le meto­do­lo­gie. Que­ste solu­zioni si pos­sono intra­pren­dere quando le cause che hanno indotto la caduta dei capelli sono rever­si­bili e, nello spe­ci­fico, quando il fol­li­colo pili­fero non sia com­ple­ta­mente atro­fiz­zato e quindi ancora in grado di pro­durre capelli.

Qua­lora la situa­zione sia giunta ad uno step più impor­tante e si sia tra­sfor­mata in pato­lo­gia con gravi con­se­guenze sul nor­male svol­gi­mento delle fun­zioni vitali del fol­li­colo che diventa inca­pace di gene­rare capelli, allora deter­mi­nate tera­pie pos­sono non essere adatte. L’irre­ver­si­bi­lità della caduta dei capelli può avere come solu­zioni la scelta di altri sistemi altret­tanto validi: come ad esem­pio il tra­pianto e la pro­tesi capelli. Per alcuni uomini il tra­pianto può rive­larsi la solu­zione defi­ni­tiva alla cal­vi­zie e per­met­tere di resti­tuire la pro­pria imma­gine, per altri invece la pro­tesi potrebbe essere la via per­cor­ri­bile ma, per capire cosa è meglio sce­gliere, è neces­sa­rio con­sul­tare esperti del set­tore che saranno in grado di offrire la pro­pria pro­fes­sio­na­lità. Si con­si­glia, infatti, di rivol­gersi ad un cen­tro tri­co­lo­gico di fidu­cia per fis­sare un primo check up che con­si­ste in:

  1. ana­lisi del capello;
  2. indi­vi­dua­zione del problema;
  3. defi­ni­zione delle pos­si­bili cause scatenanti;
  4. pro­po­sta della solu­zione migliore per cor­reg­gere la calvizie.

Non esi­ste una tera­pia uni­ver­sale che possa essere adatta a chiun­que, ma la chiave è la per­so­na­liz­za­zione della cura che dovrà essere adat­tata sulla base dei vari fat­tori che influi­scono sulla caduta dei capelli. Ecco per­ché si scon­si­glia di acqui­stare pro­dotti spe­ci­fici e intra­pren­dere una cura fai-da-te senza aver prima con­sul­tato degli spe­cia­li­sti: potrebbe rive­larsi una per­dita di tempo e di denaro.