La caduta dei capelli può essere di diverse tipo­lo­gie e inte­res­sare alcune zone della testa oppure la sua tota­lità. Le cause che la pro­vo­cano sono dif­fe­renti e non sem­pre di facile indi­vi­dua­zione. In quest’articolo si vuole appro­fon­dire se esi­ste un rap­porto diretto o meno tra la per­dita dei capelli e una pato­lo­gia come la der­ma­tite seborroica.

La der­ma­tite sebor­roica col­pi­sce, infatti, il cuoio capel­luto ed è un’infiammazione cuta­nea che pro­voca l’atrofia dei capil­lari san­gui­nei e la pro­du­zione ecces­siva da parte delle ghian­dole seba­cee di grasso.

Quali sono i sin­tomi della der­ma­tite seborroica?

I sin­tomi pos­sono essere i più disparati:

  • pru­rito al cuoio capelluto;
  • arros­sa­mento della cute;
  • distac­ca­mento di squame gialle-biancastre dal cuoio;
  • esco­ria­zioni;
  • for­ma­zione di crosticine;
  • dolore al cuoio capelluto.

Quali sono le cause della der­ma­tite seborroica?

Le cause sono mol­te­plici e pos­sono pre­sen­tarsi anche con­tem­po­ra­nea­mente in più di una. Di seguito le principali:

  • ere­di­ta­rietà;
  • con­tra­zione d’infezioni cutanee;
  • irri­ta­zioni per strofinamento;
  • stress, depres­sione e disturbi psicologici;
  • disfun­zioni della secre­zione sebacea.

Qual è l’evoluzione della patologia?

Il decorso della der­ma­tite sebor­roica vede alter­nati periodi di miglio­ra­mento ad altri di peg­gio­ra­mento, che si mani­fe­stano soprat­tutto durante i cambi di sta­gione. Ecco per­ché è impor­tante man­te­nere la pato­lo­gia sotto controllo.

Che rela­zione esi­ste tra caduta dei capelli e der­ma­tite seborroica?

Non esi­ste una rela­zione diretta e imme­diata, ossia non si può affer­mare che la con­se­guenza diretta della pato­lo­gia sia la caduta dei capelli, ma in alcuni casi la der­ma­tite sebor­roica può cau­sare un for­tis­simo e fasti­dioso pru­rito che porta a grat­tare con insi­stenza la zona col­pita cau­sando una con­se­guente per­dita dei capelli. Potreb­bero quindi com­pa­rire sulla testa delle zone dira­date in seguito allo sfre­ga­mento com­pul­sivo. Nello spe­ci­fico, non è la der­ma­tite a pro­vo­care diret­ta­mente la caduta dei capelli ma l’abbondante secre­zione seba­cea incide nega­ti­va­mente sulla nor­male atti­vità dei fol­li­coli pili­feri, con­tra­stando la cre­scita di capelli nuovi e aumen­tando la super­fi­cie del diradamento.

Infine, è impor­tante sot­to­li­neare che se si doves­sero costa­tare alcuni dei sin­tomi sopra descritti la prima cosa da fare sia quella di con­sul­tare uno spe­cia­li­sta per veri­fi­care la situa­zione e stu­diare una tera­pia adatta. Inter­ve­nire in pre­stezza può aiu­tare a risol­vere o atte­nuare il problema!

Photo Cre­dit: …