È vero che usa­re o abu­sa­re del­la pia­tra rovi­na i capel­li? E’ un tema che sol­le­va doman­de e dibat­ti­ti, essen­do oggi un argo­men­to che inte­res­sa non solo le don­ne, ma anche gli uomi­ni.

Mol­ti non san­no che, se si supe­ra­no i 180° C, il calo­re crea­to da una pia­stra può dan­neg­gia­re i capel­li e la guai­na pro­tet­ti­va che li ripa­ra dal­le aggres­sio­ni. La pia­stra può rag­giun­ge­re tem­pe­ra­tu­re di 230° C ( anche mol­to di più) e un uso ecces­si­vo può cau­sa­re dop­pie pun­te oppu­re capel­li spez­za­ti e facil­men­te elet­triz­za­bi­li.

Noi con­si­glia­mo di:

  1. Usa­re uno spray pro­tet­ti­vo su tut­ta la chio­ma, dal­la radi­ce alla pun­ta, pri­ma di uti­liz­za­re la pia­stra, che aiu­te­rà a man­te­re­ne­re la fibra dei capel­li intat­ta. Uti­le anche per fare in modo che la pia­stra sci­vo­li meglio.
  2. uti­liz­za­re una giu­sta tem­pe­ra­tu­ra, che non supe­ri mai i 200 ° C se i capel­li sono lisci o poco mos­si, o 220 ° C se sono mol­to ric­ci.
  3. uti­liz­zar­la su capel­li asciut­ti per­chè usar­la su capel­li bagna­ti dan­neg­gia irre­pa­ra­bil­men­te i capel­li in quan­to trop­po calo­re fa eva­po­ra­re l’acqua mol­to velo­ce­men­te, cau­san­do­ne la disi­dra­ta­zio­ne e ren­den­do­li sec­chi ed opa­chi.
  4. pas­sar­la velo­ce­men­te sul­le cioc­che, e ripe­te­re il pas­sag­gio per 2 – 3 vol­te al mas­si­mo a secon­da del tipo di capel­lo.
  5. non pas­sa­re mai la pia­stra trop­po vici­na alla cute: in que­sto modo non bru­ce­re­te il cuo­io capel­lu­to.