Per avere una chioma liscia molte donne ricor­rono alla pia­stra per capelli, per domare capelli mossi e ricci ribelli. In com­mer­cio esi­stono pia­stre di vario tipo: in cera­mica, agli ioni, di acciaio inox. È molto impor­tante saperla usare cor­ret­ta­mente ma anche sce­gliere quella più adatta alle pro­prie esi­genze e ai pro­pri capelli.

Biso­gna pre­stare molta atten­zione alla scelta della pia­stra, sul mer­cato ci sono infatti pia­stre per tutti i tipi di capelli e di tutti i prezzi. Pro­prio per que­sto è neces­sa­rio infor­marsi bene e valu­tare una serie di carat­te­ri­sti­che e fun­zio­na­lità dello stru­mento per non fare una scelta sba­gliata. Pro­viamo a sin­te­tiz­zare le carat­te­ri­sti­che che dovrebbe avere una buona pia­stra per capelli.

La Rego­la­zione della Temperatura

La rego­la­zione della tem­pe­ra­tura è fon­da­men­tale per que­sto stru­mento per­ché la tem­pe­ra­tura della pia­stra deve variare a seconda del tipo di capello. Più alta se i capelli sono spessi e ricci (fino a 200°C) e più bassa se i capelli sono sot­tili e mossi o già lisci (circa 150 – 180°C). Per ritoc­care è bene abbas­sare la tem­pe­ra­tura rispetto a quando la si uti­lizza per la prima stiratura.

La Dimen­sione della Piastra

La dimen­sione della pia­stra lisciante è un fat­tore da non tra­scu­rare. Più la pia­stra sarà pic­cola e leg­gera, più sarà facile uti­liz­zarla e sem­plice da tra­spor­tare. Biso­gna però valu­tare la lun­ghezza delle pia­stre interne. È bene sce­gliere una via di mezzo, non troppo pic­cola ma nep­pure troppo grande e ingom­brante, oppure valu­tare in base alla lun­ghezza dei pro­pri capelli.

Il Rive­sti­mento in Ceramica

Non tutte le pia­stre sono rive­stite in cera­mica. Le pia­stre che pre­sen­tano que­sto rive­sti­mento (o in tor­ma­lina) sono con­si­de­rate le migliori per­ché rispet­tano mag­gior­mente i capelli uni­for­mando mag­gior­mente in calore.La cera­mica e la tor­ma­lina fanno scor­rere meglio la pia­stra sulla capi­glia­tura, chiu­dono le squame del capello, ne rispet­tano mag­gior­mente la strut­tura e donano più lucen­tezza ai capelli.

La Pia­stra a Ioni

Le pia­stre a ioni costano più delle pia­stre clas­si­che ma offrono meno con­tro­in­di­ca­zioni. Que­ste pia­stre rovi­nano meno i capelli, gli ioni ren­dono i capelli meno elet­trici. La pia­stra agli ioni rila­scia infatti una serie di par­ti­celle che ren­dono i capelli più bril­lanti e mor­bidi. Que­sta carat­te­ri­stica non è indi­spen­sa­bile ma aiuta i capelli a sop­por­tare senza troppo stress la stiratura.

Que­ste sono le carat­te­ri­sti­che che deve avere una pia­stra per capelli, il costo può variare ma soli­ta­mente per una buona pia­stra per capelli si aggira intorno ai 70 euro. Con­ti­nuate a seguirci per­ché le pros­sime set­ti­mane vi spie­ghe­remo come uti­liz­zarla cor­ret­ta­mente ed evi­tare pro­blemi dei capelli cau­sati dalla stiratura.