L’estate è ormai agli sgoc­cioli, il sole, la sal­se­dine e il vento hanno messo a dura prova i nostri capelli ed è ora di ini­ziare a pen­sare a come pren­der­sene cura nel modo giu­sto anche una volta rien­trati dalle vacanze.

L’acqua salata, infatti, può influire nega­ti­va­mente sui capelli, ren­den­doli molto sec­chi, fra­gili e ten­denti allo spez­za­mento ma può avere nello stesso tempo anche effetti bene­fici poi­ché ha pro­prietà esfo­lianti per il cuoio capel­luto e con­tri­bui­sce a rimuo­vere la pelle secca.

Vediamo assieme come sal­va­guar­dare i nostri capelli dai danni dell’acqua salata! È, infatti, impor­tante pren­der­sene cura durante le vacanze ma anche dopo.

Come pro­teg­gere i capelli dall’acqua di mare?

È bene sal­va­guar­dare i capelli dagli effetti nega­tivi dell’acqua salata per que­sto seguendo qual­che sem­plice con­si­glio è pos­si­bile ridurre i danni.

Si con­si­glia dopo ogni bagno in mare di sciac­quare i capelli con acqua dolce per rimuo­vere il sale che con­tri­buirà a disi­dra­tare la capi­glia­tura. Inol­tre, prima di andare in spiag­gia e dopo ogni bagno è oppor­tuno appli­care sulle lun­ghezze un pro­dotto pro­tet­tivo per man­te­nere i capelli idratati.

Come curare i capelli dopo l’estate?

Come anti­ci­pato, seguire gli accor­gi­menti soprad­detti in spiag­gia è impor­tante per ridurre gli effetti nega­tivi dal sale ma è con­si­glia­bile inter­ve­nire anche una volta tor­nati dalle vacanze per rige­ne­rare i nostri capelli pre­stando atten­zione a sem­plici gesti e uti­liz­zando pro­dotti specifici.

La solu­zione, nella mag­gior parte dei casi, è di tipo cosme­to­lo­gico quindi agendo sulle moda­lità e fre­quenza dei lavaggi e appli­cando lozioni adatte. È pre­fe­ri­bile usare sham­poo non aggres­sivi ed ecces­si­va­mente sgras­santi poi­ché rimuo­ve­reb­bero il sebo pro­tet­tivo del capello. Sono indi­cate, invece, le che­ra­tine natu­rali da appli­care sia sul cuoio capel­luto sia sui capelli con l’obiettivo di nutrire i capelli appena nati. Diver­sa­mente è scon­si­gliato l’uso di un bal­samo com­mer­ciale che con­tenga sili­cone e imper­mea­bi­lizzi il capello impe­dendo l’assorbimento così di pro­dotti curativi.

Infine, se nono­stante i sug­ge­ri­menti dati, i capelli doves­sero pre­sen­tarsi ecces­si­va­mente sec­chi e sog­getti a rot­tura si con­si­glia di con­sul­tare uno spe­cia­li­sta presso un cen­tro tri­co­lo­gico per una prima ana­lisi dello stato del capello e seguire un trat­ta­mento ade­guato al problema.