In che modo le cat­tive abi­tu­dini pos­sono con­di­zio­nare la salute dei capelli?

Spesso, spe­cial­mente in età gio­va­nile, pen­siamo che nulla possa dan­neg­giare i nostri capelli, che magari sono lun­ghi, splen­didi, vigo­rosi e lucenti. Poi però con il pas­sare degli anni ci si rende conto che le cat­tive abi­tu­dini hanno inciso sul pro­gres­sivo spe­gnersi e “amma­larsi” della vostra chioma.

Me entriamo nel det­ta­glio: ecco una serie di cat­tive abi­tu­dini che influi­scono nega­ti­va­mente sulla salute dei capelli.

  • FUMO: fumare fa male ai capelli sia inter­na­mente che ester­na­mente. La nico­tina è un vaso costrit­tore e un pro-infiammatorio che bru­cia ossi­geno e sostanze nutrienti pre­senti nel san­gue. I capil­lari che irro­rano la cute arri­ve­ranno quindi privi di ciò che è serve a man­te­nere in salute i nostri capelli.
    Dall’esterno invece il fumo si depo­sita su cute e lun­ghezze, legan­dosi al sebo e pro­vo­can­done una iper-produzione, oltre ad una alte­ra­zione della com­po­si­zione stessa della sostanza che potrà sia sof­fo­care il cuoio che infet­tarne i fol­li­coli.
  • ALCOOL: non inten­diamo demo­niz­zare un bic­chiere di vino bevuto in com­pa­gnia ma un’assunzione ecces­siva, perio­dica e smo­data di sostanze alco­li­che. I danni per il nostro orga­ni­smo sareb­bero seri e peri­co­losi, e potreb­bero col­pire anche i capelli pro­vo­cando due tipi di danno strut­tu­rali: alla che­ra­tina, pro­teina sin­te­tiz­zata dal fegato che com­pone il 90% della strut­tura del capello; è dun­que evi­dente quanto un mal­fun­zio­na­mento di quest’organo possa diret­ta­mente influen­zare le lun­ghezze e farle appa­rire spente e sfi­brate. L’altro danno sarebbe legato alla cor­re­la­zione tra abuso di alcool e la dimi­nu­zione dei livelli di zinco, neces­sa­rio per la rige­ne­ra­zione dei tes­suti, anche i capelli, che cre­sce­reb­bero quindi più len­ta­mente.
  • ALIMENTAZIONE SCORRETTA: un panino al fast food può far male anche ai capelli? La rispo­sta è sì. I capelli sono nutriti dall’interno tra­mite le sostanze por­tate dal san­gue. Evi­tiamo l’assunzione di ecces­sivi grassi saturi e con­cen­tria­moci sulle pro­teine “buone” dei cereali e legumi e sulle pro­prietà di frutta, ver­dura e pesce. Una dieta squi­li­brata potrebbe por­tare ad un’eccessiva pro­du­zione di sebo e dun­que al sof­fo­ca­mento del cuoio, una delle prin­ci­pali cause della caduta dei capelli.

Voglia­tevi bene: evi­tate le cat­tive abi­tu­dini che pos­sono con­di­zio­nare la salute dei capelli.

Photo Cre­dit: http://www.monitorenapoletano.it/