Dopo aver visto i rimedi natu­rali fai-da-te per aiu­tare i capelli sec­chi, vogliamo dare una rispo­sta anche a coloro che sof­frono del pro­blema oppo­sto: i capelli grassi.

Un pro­blema molto dif­fuso nella popo­la­zione del mondo occi­den­tale, sia tra le donne che tra gli uomini, è dovuto ad una sovrap­pro­du­zione di sebo: que­sta sostanza, utile ed indi­spen­sa­bile per la pro­te­zione del capello e del cuoio capel­luto, se in eccesso può dar vita ad una fasti­diosa oleo­sità della cute già poco dopo lo sham­poo. Que­sto squi­li­brio può essere dovuto a cause di natura gene­tica, cam­bia­menti ormo­nali, ma anche ad una ali­men­ta­zione scor­retta o all’abuso di tin­ture chi­mi­che e sham­poo troppo pesanti.

Vediamo qual­che rime­dio fai-da-te, nostro alleato nel com­bat­tere que­sta battaglia:

  • MASCHERA ALL’ARGILLA VERDE: l’argilla verde ed il suo effetto assor­bente sono sicu­ra­mente un aiuto per la vostra cute. Per pre­pa­rare que­sta maschera pre­pa­rate un bic­chiere riem­pito per metà di aceto di mele e per metà di acqua, mesco­late in un con­te­ni­tore con una man­ciata di argilla verde (potete tro­varla in far­ma­cia) fino ad otte­nere un com­po­sto denso. Appli­cate su tutta la testa e lasciate in posa a sec­care per 10 minuti. Sciac­quate con acqua tie­pida e pro­ce­dete con il nor­male sham­poo. È pos­si­bile modi­fi­care que­sta maschera per otte­nere un trat­ta­mento d’urto aggiun­gendo nel com­po­sto 2 – 3 gocce di olio essen­ziale di anice, che ha una fun­zione disin­fet­tante e sti­mola il microcircolo.
  • MASCHERA ALLA MENTA: la menta vi aiu­terà a sti­mo­lare il flusso san­gui­gno alla radice dei capelli e ha, anche, azione rin­fre­scante che dona sol­lievo alla vostra cute arros­sata dall’eccesso di sebo. Per pre­pa­rarvi que­sta maschera, pren­dete 4 – 5 foglie di menta fre­sca, pesta­tele bene e met­te­tele a bol­lire in un pic­colo pen­to­lino d’acqua. Lasciate raf­fred­dare ed aggiun­gete 2 cuc­chiai di aceto di mele. Otter­rete un com­po­sto da distri­buire uni­for­me­mente su tutti i capelli prima del lavaggio.
  • SHAMPOO ALLA RUCOLA: come detto in pre­ce­denza, una delle cause dei capelli grassi è l’utilizzo di uno sham­poo sba­gliato che appe­san­ti­sce le vostre cuti e pro­voca il fasti­dioso effetto unto. Per­ché non pro­vate a pre­pa­rarvi auto­no­ma­mente un com­po­sto deter­gente per risol­vere que­sto pro­blema? In que­sto caso è la rucola, ricca di vita­mina C, ad aiu­tarvi. Pre­pa­rate un infuso diret­ta­mente con le foglie essic­cate di rucola, e mesco­late con un cuc­chiaio di bicar­bo­nato e mezzo cuc­chiaino di zolfo. Que­sto sham­poo sarà l’alleato per­fetto per voi: allo stesso tempo donerà sol­lievo alle vostre cuti e pre­verrà il gene­rarsi di nuovo sebo in eccesso.
  • RISCIACQUO AL TIMO: vediamo, infine, una pro­ce­dura da svol­gere a fine lavag­gio per chiu­dere le squame dei capelli. Pren­dete 2 gocce d’olio essen­ziale di timo, pianta dalle pro­prietà astrin­genti e un cuc­chiaio di succo di limone, diluite in un litro d’acqua natu­rale e effet­tuate con que­sta acqua al timo l’ultimo risciac­quo per con­tra­stare la futura for­ma­zione di sebo in eccesso.

Abbiamo quindi visto dei rimedi fai-da-te per le varie fasi del lavag­gio. Inol­tre, come regole gene­rali, vi ricor­diamo che, nel caso di capelli grassi, è utile effet­tuare un solo sham­poo ed è neces­sa­rio che il tempo di posa sia molto breve onde evi­tare di appe­san­tire la cute; evi­tate di asciu­garvi con phon a tem­pe­ra­ture troppo alte e troppo vicino alla testa; infine, vi con­si­gliamo di lavare i capelli con acqua tie­pida ed effet­tuare l’ultimo risciac­quo con acqua fre­sca per favo­rire la toni­cità del capello stesso.