Un tema ricor­ren­te nel­la nostra com­mu­ni­ty è la sicu­rez­za dei pro­dot­ti per la cura dei capel­li. Noi cer­chia­mo sem­pre di aiu­tar­vi e per­ciò abbia­mo fat­to qual­che ricer­ca e rac­col­to i dati sugli ingre­dien­ti con­te­nu­ti nei pro­dot­ti per capel­li con i qua­li voi potre­ste ave­re a che fare.

SOLFATI

Cosa dovre­ste cer­ca­re sull’etichetta? Se, men­tre guar­da­te la lista degli ingre­dien­ti di un pro­dot­to, tro­va­te le paro­le Sodium Lau­reth Sul­pha­te (SLS), Sodium Lau­ryl Sul­pha­te (SLES), Ammo­nium Lau­reth Sul­pha­te (ALS) o Myreth Sul­pha­te, allo­ra sta­te cer­ti che i pro­dot­ti che ave­te fra le vostre mani con­ten­go­no sol­fa­ti.

Cosa fan­no? I sol­fa­ti sono ingre­dien­ti che pro­du­co­no quel­la schiu­ma abbon­dan­te che ci dà l’impressione di sta­re lavan­do i nostri capel­li in manie­ra pro­fon­da.

Allo­ra qual è il pro­ble­ma? Si ritie­ne che i sol­fa­ti spo­gli­no i loro capel­li degli oli natu­ra­li, il che può sec­car­li o irri­tar­li. Inol­tre, pos­so­no sbia­di­re i capel­li nel caso que­sti sia­no tin­ti.

PARABENI

Cosa devi cer­ca­re sull’etichetta? Metil­pa­ra­be­ni, pro­pil­pa­ra­be­ni e butil­pa­ra­be­ni.

Cosa fan­no? I para­be­ni sono usa­ti nei pro­dot­ti come con­ser­van­ti per­ché con­ten­go­no for­ti pro­prie­tà anti­bat­te­ri­che e fun­gi­ci­de. Que­sto aumen­ta la dura­ta di vita del pro­dot­to sugli scaf­fa­li, ma è un nemi­co del­la cura dei capel­li.

Allo­ra qual è il pro­ble­ma? Secon­do le più impor­tan­ti fon­ti di set­to­re, i para­be­ni pos­so­no irri­ta­re la pel­le cau­san­do pro­ble­mi come der­ma­ti­ti, acne rosa­cea e altre rea­zio­ni aller­gi­che, spe­cial­men­te nel caso di pel­li sen­si­bi­li.

FTALATI

Cosa devi cer­ca­re sull’etichetta? Phtha­la­te ester oppu­re sono chia­ma­ti anche “fra­gran­ce”.

Cosa fan­no? Ce ne sono i più sva­ria­ti tipi, ma in uno sham­poo, essi ven­go­no usa­ti per far man­te­ne­re più a lun­go l’effetto del pro­dot­to stes­so.

Allo­ra qual è il pro­ble­ma? Come i para­be­ni, anche que­ste sostan­ze sono note per distrug­ge­re gli ormo­ni con­te­nu­ti nel sebo, quin­di pos­so­no pro­vo­ca­re dan­ni al cuo­io cap­pel­lu­to.

E que­sto è quan­to – una velo­ce pano­ra­mi­ca dei “3 Gran­di Nemi­ci” con­te­nu­ti nei pro­dot­ti per capel­li che usia­mo quo­ti­dia­na­men­te.
E’ evi­den­te come il nostro con­si­glio per pren­der­vi cura dei capel­li pos­sa esse­re solo uno: pren­de­te­vi dedi­ca­te qual­che minu­to al momen­to dell’acquisto e pre­sta­te atten­zio­ne all’inci che tro­va­te sul retro dei pro­dot­ti, onde evi­ta­re spia­ce­vo­li sor­pre­se.

Pho­to Cre­dit: newhealthadvisor.com