Quan­do si sce­glie un taglio di capel­li si dovreb­be­ro con­si­de­ra­re una serie di carat­te­ri­sti­che este­ti­che di cui si è dota­ti. In par­ti­co­la­re, biso­gna valu­ta­re la for­ma del pro­prio viso, il taglio degli occhi e, per chi è soli­to por­tar­li, anche la for­ma degli occhia­li (sia da vista che da sole). Un taglio adat­to, infat­ti, per­met­te di risal­ta­re alcu­ni det­ta­gli e di nascon­der­ne altri meno pia­ce­vo­li.
Il nostro viso potreb­be esse­re trop­po lun­go e sot­ti­le, trop­po lar­go, trop­po ton­do e car­no­so, con zigo­mi trop­po o trop­po poco evi­den­zia­ti. Par­ten­do, in ogni caso, dal pre­sup­po­sto che è buo­na nor­ma accet­ta­re la pro­pria imma­gi­ne, si può comun­que “ingen­ti­lir­la” e valo­riz­zar­la, così da sot­to­li­nea­re le carat­te­ri­sti­che del nostro viso che ci piac­cio­no mag­gior­men­te e nascon­de­re quel­le che ci fan­no stor­ce­re la boc­ca di fron­te allo spec­chio.

Par­tia­mo con il taglio di capel­li cor­tis­si­mo, qua­si mili­ta­re. Que­sto è un taglio a dir poco impe­gna­ti­vo, poi­ché è adat­to per colo­ro che pos­sie­do­no dei linea­men­ti del viso sim­me­tri­ci, occhi gran­di e lumi­no­si, una bel­la pel­le. Se vole­te sce­glie­re ugual­men­te un taglio cor­to, si con­si­glia il caschet­to per chi ha un viso sot­ti­le e pro­por­zio­na­to; chi inve­ce vuo­le “assot­ti­glia­re” il pro­prio viso un po’ roton­do fareb­be bene a sce­glie­re un taglio di capel­li la cui lun­ghez­za arri­vi mini­mo alle spal­le. Per assot­ti­glia­re il viso, si può anche lavo­ra­re sul­la riga o scri­mi­na­tu­ra: è con­ve­nien­te evi­ta­re la riga cen­tra­le pre­fe­ren­do inve­ce quel­la late­ra­le, che evi­den­zia gli zigo­mi e snel­li­sce l’ovale del vol­to.

I capel­li lun­ghi, poi, sono la scel­ta pre­fe­ri­ta dal­la mag­gior par­te del­le don­ne. Si trat­ta spes­so di un’ottima scel­ta, soprat­tut­to per chi ha capel­li spes­si e seto­si, per­ché la lun­ghez­za dei capel­li dona spes­so fem­mi­ni­li­tà e met­te in risal­to un cor­po lon­gi­li­neo, sinuo­so e pro­por­zio­na­to. Atten­zio­ne però: i capel­li lun­ghi spes­so nascon­do alcu­ne par­ti dei lati del viso, con il risul­ta­to di por­re mag­gior­men­te l’accento nel­la par­te cen­tra­le del viso. Non pro­pria­men­te una buo­na scel­ta per chi ha un naso gran­de. Nel caso in cui si voles­se evi­ta­re que­sto spia­ce­vo­le effet­to ma si sen­te la neces­si­tà di taglia­re o alleg­ge­ri­re un capel­lo lun­go, una solu­zio­ne potreb­be esse­re quel­la di opta­re per un taglio leg­ger­men­te sca­la­to, così da dimi­nui­re l’effetto di pesan­tez­za del­le chio­me lun­ghe.