Che cos’è il telo­gen efflu­vium? È un feno­meno fisio­lo­gico e natu­rale? Quando invece diventa pato­lo­gia? Que­ste sono solo alcune delle domande che nor­mal­mente ci si fanno a fronte di una cospi­cua caduta dei capelli. Il ricam­bio della chioma avviene, infatti, in certi periodi dell’anno, come ad esem­pio durante i cambi di sta­gione, e si tratta di un feno­meno asso­lu­ta­mente natu­rale e fisio­lo­gico per cui non è neces­sa­rio allar­marsi ma, in alcuni casi, la per­dita non si atte­nua e pro­gre­di­sce nel tempo è in que­sta cir­co­stanza che è fon­da­men­tale moni­to­rare la situa­zione e chie­dere con­si­glio a un tricologo.

Che cos’è il telo­gen effluvium?

Il telo­gen efflu­vium, in latino efflu­vio o disper­sione o ver­sa­mento, è una delle fasi del ciclo di vita del capello in cui il fol­li­colo pili­fero entra nello sta­dio di riposo, cau­sando la caduta del capello e il dira­da­mento. Come anti­ci­pato, si tratta di una parte di un pro­cesso fisio­lo­gico di ricam­bio ed è quindi nor­male. L’anomalia si veri­fica quando variano le pro­por­zioni tra capelli in fase ana­gen (in cre­scita) circa il 90% e capelli in fase telo­gen (morte) circa il 10%, a favore di quest’ultima. Ad esem­pio, nei sog­getti inte­res­sati da alo­pe­cia uni­ver­sale i capelli in fase telo­gen rag­giun­gono la tota­lità, pro­vo­cando così la per­dita di tutti i capelli della testa. È impor­tante ricor­dare che il telo­gen efflu­vium non è neces­sa­ria­mente una cal­vi­zie per­ma­nente dato che i fol­li­coli pos­sono ripren­dere il nor­male ciclo di vita.

Quali sono le cause?

Indi­vi­duare le cause che hanno sca­te­nato un telo­gen efflu­vium mag­giore rispetto alla norma, non è sem­plice poi­ché esi­stono mol­te­plici fat­tori. Tra le cause prin­ci­pali vi sono:

  • Gene­tica –> le cause ere­di­ta­rie pos­sono, infatti, con­durre a varie tipo­lo­gie di alo­pe­cia.
  • Man­canza di vita­mine e mine­rali –> la scar­sità di que­ste sostanze, in seguito ad una dieta non bilan­ciata, non con­sente il cor­retto nutri­mento ai fol­li­coli pili­feri per svol­gere le nor­mali attività.
  • Trat­ta­menti onco­lo­gici o assun­zione di deter­mi­nati far­maci –> que­sti pos­sono pro­vo­care la caduta dei capelli in grande quan­tità, soli­ta­mente si tratta di una per­dita temporanea.
  • Gra­vi­danza –> dopo aver par­to­rito, una certa per­cen­tuale di donne sono sog­gette a dira­da­mento, anche in que­sto caso si tratta di un feno­meno momentaneo.

Quanto dura il telo­gen effluvium?

Il telo­gen efflu­vium nor­mal­mente dura non più di sei mesi. In con­co­mi­tanza all’effluvio si riscon­tra però anche la cre­scita di nuovi capelli.

Come pre­ve­nire la caduta dei capelli?

Esi­stono diversi trat­ta­menti per sti­mo­lare e raf­for­zare la cre­scita dei capelli, è impor­tante però evi­tare il fai-da-te e rivol­gersi ad un cen­tro tri­co­lo­gico di fidu­cia per fis­sare un primo check up per veri­fi­care lo stato di salute di cuoio capel­luto e capelli.