Rispol­ve­ra­te mol­let­te, for­ci­ne, lac­ci e chi più ne ha più ne met­ta. Il 2015 è l’anno del­le accon­cia­tu­re!
Como­de, per tut­te le età, adat­ta­bi­li ad ogni situa­zio­ne, saran­no il bigliet­to da visi­ta per­fet­to per ogni occa­sio­ne. La linea gui­da sarà la sem­pli­ci­tà e l’essenzialità del­le linee, un ritor­no alle ori­gi­ni mini­mal del­le accon­cia­tu­re anni ’90. Ana­liz­zia­mo insie­me le varie oppor­tu­ni­tà per le 3 prin­ci­pa­li accon­cia­tu­re: chi­gnon, coda di caval­lo e trec­cia.

In prin­ci­pio fu lo chi­gnon, vera regi­na del­le pet­ti­na­tu­re. In que­sto 2015 i modi per por­tar­lo saran­no mol­te­pli­ci a secon­da del­la mon­da­ni­tà dell’occasione. Potrà esse­re maxi e bas­so con i capel­li ingel­la­ti effet­to wet-look, per la sera­ta che vi con­fe­ri­rà un aria auste­ra ed ele­gan­te.

Per affron­ta­re la quo­ti­dia­ni­tà del­le gior­na­te in uffi­cio, vi con­si­glia­mo sem­pre uno chi­gnon bas­so, ma con qual­che ciuf­fo sba­raz­zi­no che vi rica­de sul vol­to. Como­do, pote­te sem­pre arric­chi­re la vostra figu­ra con un fer­ma capel­li più o meno ele­gan­te a secon­da del vostro out­fit di tut­ti i gior­ni.

chignon

Pas­sia­mo poi alla coda di caval­lo, o pony­tail, come è sta­ta ribat­tez­za­ta negl’ultimi anni, che ha come inne­ga­bi­le pre­gio quel­lo di esse­re estre­ma­men­te per­so­na­liz­za­bi­le, a secon­da del­la situa­zio­ne e del vostro gusto. Alta e rigi­dis­si­ma, must per que­sta sta­gio­ne inver­na­le soprat­tut­to se ave­te i capel­li di colo­ri algi­di oppu­re spet­ti­na­ta, per espri­me­re la vostra spon­ta­nei­tà, sbiz­zar­ri­te­vi come più i vostri capel­li lun­ghi vi ispi­ra­no. Se vole­te una pic­co­la chic­ca, vi con­si­glia­mo la com­bi­na­zio­ne maxi volu­me sul capo ed una coda alta, un richia­mo alle geo­me­trie coto­na­te degl’anni ’80 rispet­tan­do il det­ta­me di linea­ri­tà di que­sto 2015.
Coda di Cavallo

Infi­ne vedia­mo la trec­cia. Par­tia­mo dal­la dop­pia fun­zio­ne che può ave­re. Infat­ti, oltre ad esse­re una como­da accon­cia­tu­ra, è anche il modo idea­le per otte­ne­re il look beach waves, tan­to sfog­gia­to dal­le sta­re in que­sto ini­zio di 2015. Limi­tan­do­ci però a con­si­de­rar­la come accon­cia­tu­ra pura, vi con­si­glia­mo di adat­tar­la ai vostri capel­li: asse­con­da­te i vostri capel­li ric­ci facen­do­vi una trec­cia alta che asse­con­di le cur­ve natu­ra­li del­la vostra chio­ma oppu­re vi sug­ge­ria­mo una mez­za trec­cia con coda fina­le, nel caso sia­te lisce.

Treccia

Ma essen­do que­sto l’anno del­le pet­ti­na­tu­re, non pos­sia­mo che sug­ge­rir­vi di sbiz­zar­rir­vi e mesco­la­re anche que­ste tec­ni­che di base per otte­ne­re la vostra per­so­na­lis­si­ma accon­cia­tu­ra, come ad esem­pio rac­co­glie­re una trec­cia in un raf­fi­na­to chi­gnon, per con­fe­rir­vi un aria qua­si rega­le, oppu­re abbi­na­re sud­di­vi­de­re una coda bas­sa per metà lascian­do­la sem­pli­ce, per l’altra metà intrec­cian­do­la.

Ecco­vi le linee gui­da per le accon­cia­tu­re di que­sto 2015, non vi resta che pro­var­le su voi stes­se e mostrar­ce­le!