Quan­to tem­po pas­sa­te negli scaf­fa­li per sce­glie­re lo sham­poo giu­sto? E se vi dices­si­mo che pote­te lava­rei capel­li sen­za lo sham­poo? Sia­mo impaz­zi­ti? No, oggi voglia­mo par­lar­vi di un meto­do alter­na­ti­vo per lava­re i capel­li: il cowash. Abbre­va­zio­ne di con­di­tio­ner only wash è un modo inno­va­ti­vo — atten­to sia al por­ta­fo­glio che alla natu­ra — per lava­re le vostre chio­me solo con zuc­che­ro e bal­sa­mo.

PERCHE’ LAVARE I CAPELLI CON IL COWASH?

Gli sham­poo “da super­mer­ca­to” con­ten­go­no dei ten­siot­ti­vi, ossia la sostan­za che effet­ti­va­men­te “puli­sco­no”, estre­ma­men­te aggres­si­vi. Que­sti infat­ti, per gene­ra­re l’effetto schiu­ma, spes­so con­ten­go­no com­po­nen­ti chi­mi­che che cor­ro­do­no il cuo­io, rovi­nan­do­lo. E’ chia­ro che chi neces­si­ta di lava­re i capel­li fre­quen­te­men­te, potreb­be alter­na­re il pro­dot­to che usa soli­ta­men­te con il cowash, per dare “tre­gua” alla pro­pria cute.

COME LAVARE I CAPELLI CON IL COWASH?

Il meto­do alter­na­ti­vo del cowash per lava­re i capel­li è sem­pli­cis­si­mo. Avre­te biso­gno di 2 taz­zi­ne da caf­fè: una riem­pi­ta di bal­sa­mo e l’altra riem­pi­ta di zuc­che­ro (pre­fe­ri­bil­men­te) di can­na. Mesco­la­te insie­me i due ingre­dien­ti; appli­ca­te sui capel­li umi­di dal­la cute, dove dovre­te sfre­ga­re a fon­do, e fino alle pun­te; lascia­te in posa 5 minuti ed, infi­ne risciac­qua­te abbon­dan­te­men­te con acqua tie­pi­da.

PERCHE’ PROPRIO LO ZUCCHERO E IL BALSAMO?

Effet­ti­va­men­te fa un po’ di effet­to lavar­si con lo zuc­che­ro ed il bal­sa­mo, vero? Si, ma in real­tà tut­to ciò è mol­to effi­ca­ce. Lo zuc­che­ro infat­ti agi­sce come uno scrub su cuo­io e capel­li, ma non è aggres­si­vo come lo sham­poo, ed il bal­sa­mo ser­ve a nutri­re ed ammor­bi­di­re le pun­te.

QUAL’E’ IL BALSAMO GIUSTO?

Anche il bal­sa­mo con­tie­ne ten­siot­ti­vi, che però sono di natu­ra diver­sa e meno aggres­si­va di quel­li degli sham­poo. E’ comun­que impor­tan­te sce­glie­re un bal­sa­mo che abbia un buon inci: evi­ta­te pro­dot­ti con­te­nen­ti sili­co­ni, para­be­ni e ten­sioat­ti­vi etos­si­la­ti. Que­ste sostan­ze, oltre ad esse­re noci­vi, sono anche imper­mea­bi­liz­zan­ti e quin­di sarà dif­fi­ci­le sciac­qua­re e rimuo­ver­li dai vostri capel­li.

QUANDO USARE IL COWASHING?

Il nostro con­si­glio è di alter­na­re due lavag­gi con il cowash ad uno sham­poo neu­tro e deli­ca­to. Ma dipen­de anche dai vostri capel­li: se ave­te la der­ma­ti­te sebor­roi­ca, vi con­si­glia­mo di alter­na­re un cowash ad un lavag­gio tra­di­zio­na­le.

Il cowash è un meto­do alter­na­ti­vo per lava­re i capel­li e come tale va inter­pre­ta­to. Può esse­re una solu­zio­ne per voi, come non esser­lo, ma per­ché non pro­var­lo?

Pho­to Cre­dit: www.youbabyandi.com